Behind Enemy Lines, un Owen Wilson per una volta lontano dalla commedia

Per la prima volta da quando la sua carriera d’attore era decollata, Owen Wilson ricoprì un ruolo insolitamente drammatico e lontano dai toni leggeri a cui ci aveva abituato nella pellicola di guerra Behind Enemy Lines – Dietro le linee nemiche, diretto da John Moore e affiancato da un mostro sacro come Gene Hackman.

La carriera di Owen Wilson va infatti di pari passo con quella dell’amico e regista Wes Anderson con cui ha scritto il suo primo film in assoluto, Un colpo da dilettanti, nel 1996. Dopodiché ottenne piccoli ruoli in commedie quali Il rompiscatole, diretto da quello che diventerà l’altra parte di una delle coppie comiche più note degli anni ’90, Ben Stiller, e in film blockbuster come Armageddon. La fine degli anni ’90 e l’inizio dei 2000 sono il periodo più prolifico per Wilson che si ritaglia posti di rilievo in film campioni di incassi come Ti presento i miei, Pallottole cinesi, Zoolander e I Tenenbaum, ancora co-scritto insieme a Wes Anderson e che gli varrà la candidatura al Premio Oscar come miglior sceneggiatura originale.

Curiosamente, nello stesso anno dei Tenenbaum, che lo vedeva nel cast insieme a Gene Hackman (ma con il quale aveva pochissime scene in comune), Wilson ritrova l’attore due volte Premio Oscar proprio sul set di Behind Enemy Lines – Dietro le linee nemiche.

La pellicola, pur non risultando un successo assoluto in termini di incassi (racimolò circa 90 milioni di dollari a fronte di un budget di 40 milioni), ebbe tuttavia successo nel mercato home video e questo fattore spinse la casa di produzione a dare il via libera per lo sviluppo di tre sequel direct-to-video senza però il cast originale: Behind Enemy Lines II: Axis of Evil, Behind Enemy Lines: Colombia e SEAL Team 8: Behind Enemy Lines.

Il film verrà trasmesso questa sera alle 21:25 sul NOVE.

Fonte : Everyeye