Michael Bay, contrordine: rispettate le regole, il set del nuovo film riapre

A poche ore dall’ordine di chiusura di Songbird, film dedicato alla Pandemia e prodotto da Michael Bay, il SAG-AFTRA (Sindacato degli Attori Americani) ha deciso di ritirare il pesante divieto che stava per bloccare a tempo indeterminato le riprese del thriller sviluppato dal regista di 6 Undeground e Bad Boys.

Si legge nel comunicato: “Il SAG-AFTRA ha ritirato l’ordine di non lavorare imposto agli attori del film prodotto da On a Lark Productions, LLC, e ora i membri del cast sono liberi di tornare a recitare con effetto immediato“. Il sindacato ha scelto di non elaborare oltre le motivazioni del ritiro del divieto, diramato perché, a inizio riprese, non era ancora stata raggiunta una firma tra produzione e SAG-AFTRA, con la prima poco chiara sui protocolli di sicurezza presi contro la diffusione del Coronavirus sul set, qualcosa che attualmente il sindacato “sta prendendo molto seriamente“.

Songbird è prodotto anche da Bay attraverso la sua Invisible Narratives e Catchlight Studios. Alla regia del progetto troviamo Adam Mason, anche sceneggiatore insieme a Simon Boyes. La storia del film è ambientata nel 2022, futuro in cui la Pandemia da Coronavirus non è scomparsa e con il virus che continua a mutare.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti.

Fonte : Everyeye