Stefanel, offerte da tre pretendenti

fonte Wikipedia

Stefanel: tre “pretendenti” 

Tre sono le offerte che il gruppo Stefanel, dopo l’ok del Mise per il programma di cessione in amministrazione straordinaria nel mese di giugno, ha ricevuto. Pambianco News riporta da Il Sole 24 Ore che “per lo storico marchio sarebbero pervenute, entro la scadenza dell’altro ieri a mezzanotte, sul tavolo del commissario Raffaele Cappiello le proposte di un gruppo industriale italiano e di due soggetti finanziari”.

Il titolo dell’azienda è sospeso dalle negoziazioni dal giugno 2019, quando è stata dichiarata insolvente dal tribunale di Venezia. Ad incidere, come ulteriore elemento di difficoltà, sarebbe stata l’emergenza legata alla diffusione del Covid-19. Stefanel ha depositato poi l’istanza di rinuncia alla procedura di concordato preventivo, e presentato un’istanza per la dichiarazione dello stato di insolvenza propedeutica all’ammissione della società alla procedura di amministrazione straordinaria.

Stefanel: in vendita tutto il perimetro del gruppo, esposizione debitoria di quasi 100 milioni

In vendita c’è tutto il perimetro del gruppo, che ha un’esposizione debitoria di quasi 100 milioni di euro. I lotti sul mercato sono due e quindi non si esclude una vendita in due tranche.

La business unit Stefanel, come riportato da Pambianco News, è composta dal marchio Stefanel, dall’immobile di proprietà a Ponte di Piave (in provincia di Treviso), dove viene esercitata attività di carattere amministrativo, tecnico-organizzativo e commerciale, dalla rete dei punti vendita situati in Italia e da partecipazioni in società controllate estere. L’altra business unit è Interfashion, costituita dalla capogruppo Interfashion Spa, “che produce e distribuisce capi di abbigliamento a marchio High, posseduto da una controllata lussemburghese”.

Fonte : Affari Italiani