Guardiani della Galassia, James Gunn conferma una teoria su Baby Groot: ecco quale

James Gunn ha confermato ufficialmente una teoria su Baby Groot e che riguarda una scena in particolare di Guardiani della Galassia Vol. 2, nella quale il personaggio è seduto e mangia caramelle direttamente da un contenitore. E secondo la teoria di un fan, Baby Groot in quella scena ricicla il suo vecchio habitat per contenere le caramelle.

Una teoria confermata dallo stesso regista del film su Twitter, che ha apprezzato moltissimo la teoria della figlia della fan Elizabeth Purvis, che ha posto la domanda sui social a Gunn. Il regista ha addirittura permesso alla madre della bambina di incitare la figlia a prendersi il merito di aver avuto quest’idea.

Nel periodo promozionale del secondo volume di Guardiani della Galassia, James Gunn parlò di ciò che rendeva diverso Baby Groot rispetto alla versione di Groot nel primo film:“Il ragazzo che interpretava Groot era una controfigura e quindi ci dimenticavamo che fosse lì. Non parlava molto e quindi mentre stavamo facendo tutte quelle scene e poi ci rivolgevamo a Groot era un po’ come ‘perchè ti stai dimenticando di me?’. Era un po’ quella la sensazione. Tutta la personalità di Groot è lì ed è scritta ma poi te ne dimentichi quando giri il film. Ma ora conosciamo Groot con una consapevolezza molto più ampia, io e il cast. […] Penso che sia un personaggio migliore del primo Groot. Non che fosse scritto male ma semplicemente lo trovo un personaggio più completo”. James Gunn ha elogiato Dave Bautista per aver conferito grande ilarità e umorismo nel personaggio di Drax il Distruttore.
Qualche giorno fa è stata pubblicata una splendida locandina in salsa retrò di Guardiani della Galassia Vol. 2.

Fonte : Everyeye