Roma Udinese 0-2, friulani corsari all’Olimpico: Gotti festeggia grazie a Lasagna e Nestorovski

Se non è crisi questa, poco ci manca. Dopo la battuta d’arresto a Milano, la Roma si è infatti fermata anche in casa contro un’Udinese solida, ben messa in campo e rinvigorita dal ritorno di Rodrigo De Paul. I giallorossi avevano l’opportunità di allungare sul Napoli ma non l’hanno sfruttata, ha invece fatto meglio la squadra di Gotti che grazie alle reti di Lasagna e Nestorovski ha centrato un successo fondamentale per tenersi alla larga dalla zona calda della classifica. Atteso dalla sfida con Rino Gattuso, Paulo Fonseca ha ora pochi giorni di tempo per ricompattare un gruppo che sembra svuotato e raddrizzare una stagione che si sta clamorosamente compromettendo.

Lasagna fredda Mirante

L’obiettivo comune era quello di riscattarsi dopo le ultime sconfitte. I giallorossi hanno cercato di farlo con una formazione stravolta dal turnover (Kalinic al posto di Dzeko il cambio più significativo), i bianconeri con la certezza De Paul (al rientro dopo la squalifica) e con l’artiglieria pesante di Lasagna e Okaka. Contrariamente alle aspettative della vigilia, il primo tempo ha sorriso soprattutto agli ospiti che, dopo aver subito messo in allarme la difesa giallorossa, sono stati capaci di passare in vantaggio con Lasagna al 12esimo. Lenta e incapace di rispondere ai friulani, la Roma ha prodotto poco nei primi 45 minuti: solo una traversa di Cristante, colpita cinque minuti dopo l’espulsione diretta di Perotti, e una buona occasione per Under sventata da un super Musso.

Nestorovski regala i tre punti a Gotti

All’inizio del secondo tempo le squadre si sono presentate in campo con due cambi importanti: Mkhitaryan per Under e Teodorczyk per l’infortunato Lasagna. La Roma si è resa subito pericolosa con Perez, ma ha rischiato su un paio di ripartenze dove Okaka e lo stesso Teodorczyk hanno graziato Mirante divorandosi l’opportunità del 2-0. Dopo la rete del 2-0 friulano, annullata all’attaccante polacco per fuorigioco, Paulo Fonseca ha tentato il tutto per tutto gettando nella mischia Dzeko: una mossa della disperazione che però non è servita per evitare la sconfitta. A chiudere i giochi, e a sancire il secondo ko consecutivo dei giallorossi, è stato infatti Nestorovski al termine dell’ennesima ripartenza bianconera e dell’assist vincente di Rodrigo De Paul.

Fonte : Fanpage