Diana Award, Harry ricorda la madre e dice no al razzismo

Il duca di Sussex, durante la cerimonia dei premi pensati per i bambini e per i giovani che si sono distinti nel campo umanitario, omaggia la memoria della madre affermando che Lady D sarebbe stata al fianco di chi lotta per il cambiamento

“Il razzismo istituzionale non ha posto nelle nostre società. Al momento è ancora endemico. Il pregiudizio inconscio deve essere smascherato, senza colpevolizzare, ma per creare un mondo migliore per tutti noi. Voglio che voi sappiate che siamo impegnati a trovare una soluzione, siamo impegnati a far parte del cambiamento che voi tutti state portando avanti. Adesso è il momento di farlo”.

Così il Duca del Sussex, in streaming, durante la cerimonia dei premi pensati per i bambini e per i giovani che si sono distinti nel campo umanitario. Onorificenze che portano il nome di Diana, la mamma di William e Harry e di Carlo d’Inghilterra. La principessa del popolo il primo luglio avrebbe compiuto 59 anni, scomparsa nell’agosto del 1997 a Parigi, vittima di un incidente stradale, tragedia ancora oggi tema di illazioni e sospetti. Mai dimenticata, Lady D, aveva saputo miscelare glamour e impegno umanitario, come nessun altra era mai riuscita. La sua attenzione era soprattutto per i più piccoli, quei bimbi che sarebbero diventati donne e uomini e che poi avrebbero contribuito, forse, a rendere il mondo un posto migliore.

Fonte : Sky Tg24