Custode di una casa di accoglienza picchia e strangola una donna, poi tenta di violentarla

Aggressione choc nel quartiere di San Giovanni a Roma, dove il custode di una casa di accoglienza è entrato negli alloggi di una donna: prima l’ha strangolata, poi l’ha colpita con pugni e schiaffi, infine ha tentato di stuprarla. La donna, per fortuna, è riuscita a liberarsi e a chiedere aiuto. La violenza si è consumata nel  pomeriggio di venerdì 26 giugno nei locali della casa di riposo nella disponibilità della chiesa di Ognissanti in via Appia Nuova. 

Come riporta Lorenzo Nicolini di RomaToday, dopo la denuncia dell’aggressione, la vittima è stata portata in ospedale in prognosi riservata con una frattura del setto nasale e difficoltà respiratoria e un uomo di 37 anni è stato arrestato con le accusa di tentato omicidio e violenza sessuale.

Secondo quanto ricostruito la vittima è una ospite della casa di accoglienza della struttura religiosa. Il 37enne avrebbe seguito la donna nei suoi alloggi senza farsi notare, si è spogliato e l’ha subito spinta in camera. Qui nasce una colluttazione. Lui la strangola, prova a strapparle i vestiti di dosso e tenta la violenza sessuale. Dopo la fuga della donna e la sua richiesta d’aiuto, l’uomo è scappato da una finestra, ma è stato subito raggiunto ed arrestato dai carabinieri. 

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Fonte: RomaToday →
Fonte : Today