IT – Capitolo Due: Andy Muschietti più a suo agio con il sequel dopo il successo del primo

Il regista Andy Muschietti si è addossato un’enorme responsabilità quando ha accettato di dirigere IT nel 2017, soprattuto dopo aver preso il posto di Cary Fukunaga, che lasciò il progetto per divergenze creative. Muschietti ha dovuto adattare per il cinema il capolavoro letterario di Stephen King, già adattato per una mini-serie nel 1990.

Fortunatamente il successo del primo film ha messo maggiormente a proprio agio il regista argentino, come da lui stesso spiegato:“In generale, mi sento più a mio agio. Sul primo lavoravo per ottenere un Technocrane in determinati giorni. Ma ora il Technocrane è sempre li!”
Pare comunque che la tranquillità di Muschietti derivi anche dal materiale a disposizione, dall’avere più cose con cui lavorare. E ciò è dovuto all’incredibile successo del primo film. Non dover lottare per avere un macchinario sul set è un grande risultato per un regista e sicuramente i 700 milioni di dollari d’incasso del primo film lo hanno aiutato.

“Penso che tutto ciò che le persone amano del primo film, come l’umorismo, le emozioni e l’horror, saranno tutti presenti e in alcuni casi potenziati”. Per le persone che hanno amato il primo IT è sicuramente una bella notizia. Andy Muschietti sa che cosa ha funzionato del primo film ed è pronto regalarlo ai fan anche nel secondo, tra il Club dei Perdenti, le risate e le urla dei protagonisti.
Il trailer potrebbe arrivare al San Diego Comic-Con, visto che IT – Capitolo Due sarà presente con un panel, al quale parteciperà anche Andy Muschietti. I Perdenti adulti sono comparsi nella cover di Entertainment Weekly mentre qualche giorno fa è stato distribuito anche il primo spot in italiano.

Fonte : Everyeye