I migliori film di Carice van Houten

L’attrice olandese, nota soprattutto per la serie tv Il Trono di Spade, è la protagonista dell’ultimo film diretto da Brian De Palma

Per gli appassionati di serie tv rimarrà sempre Melisandre, la Sacerdotessa Rossa di Game of Thrones/Il Trono di Spade, ma Carice van Houten è un’attrice in grado di interpretare ruoli anche molto diversi. Nata a Leiderdorp, in Olanda, ha conquistato grande successo prima nel suo Paese, arrivando a vincere tre Oscar olandesi come miglior attrice. Il primo con “Suzy Q”, film tv diretto da Martin Koolhoven, il secondo con “Minouche la gatta” di Vincent Bal e l’ultimo con il ruolo che l’ha consacrata definitivamente come una delle più apprezzate attrici olandesi: “Black Book” di Paul Verhoeven. Successivamente, Carice van Houten viene scelta per girare un film a episodi, “Allef is liedfe”, che diventa uno dei più visti di tutta la storia del cinema olandese. Le viene offerta quindi la possibilità di girare pellicole di respiro internazionale, in lingua inglese. Il primo ruolo da protagonista assoluta arriva nel 2008 con “Dorothy Mills” di Agnes Merlet ma il successo planetario giunge con il ruolo di Melisandre nella serie tv targata HBO “Game of Thrones/Il Trono di Spade”, in cui ha recitato dal 2011 fino alla stagione finale. Molto libera, Carice non ha mai avuto problemi a girare scene di nudo o ad alto tasso erotico, anche se l’attrice ha sempre ammesso che spesso l’inserimento di alcuni nudi femminili sono troppo forzati e si portano dietro un’ondata di polemiche. Nella vita privata, Carice van Houten ha una relazione dal 2015 col collega Guy Pearce, attore australiano. La coppia ha un figlio, nato nel 2016. I due attori sono nel cast dell’ultimo film diretto da Brian De Palma, “Domino”. Tra le pellicole interpretate da Carice van Houten, abbiamo selezionato i migliori film:

  • Black Book (2006)
  • Operazione Valchiria (2008)
  • Repo Men (2010)
  • Race – Il colore della vittoria (2016)

Black Book (2006)

Nel film di Paul Verhoeven, Carice van Houten è Rachel Stein, una giovane cantante di varietà che fugge in Olanda dalla Germania nazista. Nei territori liberati ritrova la sua famiglia ma la perde subito dopo in un’imboscata tedesca. Unica sopravvissuta all’esecuzione di massa, ottiene asilo in una cellula della resistenza olandese capeggiata da Kuipers. Il film vede il ritorno in Patria per Verhoeven, dopo i successi a Hollywood. Ispirato a un libro “Grijis Verleden” di Chris van der Heyden il film è un affresco della resistenza olandese al nazismo in salsa melodrammatica. In concorso al Festival del Cinema di Venezia, “Black Book” ottenne il premio come miglior film internazionale.

Operazione Valchiria (2008)

Ancora un film di ambientazione nazista per Carice van Houten che in “Operazione Valchiria” di Bryan Singer recita accanto a Tom Cruise. La pellicola racconta della preparazione per l’attentato del 20 luglio 1944 ai danni di Adolf Hitler perpetrato da un gruppo di ufficiali tedeschi, guidato dal colonnello Claus von Stauffenberg. Nel cast, oltre al protagonista Tom Cruise, anche Kenneth Branagh, Bill Nighy e Tom Wilkinson. Carice van Houten è la moglie di von Stauffenberg, Nina Schenk Gräfin von Stauffenberg. I produttori l’avevano scelta proprio dopo averla vista in “Black Book”. Per l’interpretazione, l’attrice ottenne la candidatura ai Saturn Awards.

Repo Men (2010)

Un film d’azione per Carice, “Repo Men”, opera prima di Miguel Sapochnik. Una pellicola di fantascienza adrenalinica e divertente con un cast d’eccezione. Jude Law, Alice Braga, Liev Schreiber in una storia ambientata nel futuro prossimo tratta dal romanzo “The Repossession Mambo” di Eric Garcia. Grande successo di pubblico e ancora un tassello importante per la carriera di Carice van Houten.

Race – Il colore della vittoria (2016)

Stephen Hopkins dirige Stephen James, Jason Sudeikis, Jeremy Irons, Carice van Houten ed Eli Goree in “Race – Il colore della vittoria”, film biografico incentrato sulla vita dell’atleta afroamericano Jesse Owens, che vinse quattro medaglie d’oro alle Olimpiadi del 1936 a Berlino. Il titolo ha un doppio significato, poiché “race” in inglese significa sia razza che corsa. Un film emozionante che ottenne il supporto della stessa famiglia Owens. Carice van Houten interpreta l’attrice, regista e fotografa tedesca e nazista Leni Riefenstahl.

Fonte : Sky Tg24