Clizia Incorvaia e Paolo Ciavarro, prima notte bollente: “E’ stato pazzesco”

Finalmente insieme. Clizia Incorvaia e Paolo Ciavarro hanno dovuto aspettare più di due mesi per rivedersi dopo la fine del Grande Fratello Vip, a causa del lockdown, ma ora stanno trascorrende delle splendide giornate in Sicilia, a casa di lei. E soprattutto hanno vissuto la prima notte insieme senza telecamere.

“Che passione, mi sono emozionata ed è stato molto… E’ stato pazzesco. Ha confermato tutto quello che avevo sentito già al primo bacio” ha fatto sapere l’influencer in un’intervista a Chi, mentre Paolo, riservatissimo, sarà arrossito accanto. Clizia, invece, è un fiume in piena: “Già da quel primo bacio avevo capito che c’era chimica fra di noi e poi da quel primo bacio mi sono detta: ‘Hai capito qua Paolino il pariolino che mi sembrava uno di Azione Cattolica?”. Insomma, tra loro l’intesa è alle stelle e ora vogliono godersi l’intimità che non hanno potuto vivere in questi mesi. Paolo resterà in Sicilia ancora qualche giorno, ma sulla figlia di Clizia ci va cauto: “Nina non l’ho ancora incontrata. E sarà quando sarà, anche fra tanto tempo. E in ogni caso, sarà con tutta calma. Io sono figlio di separati e so come funziona con i nuovi compagni, sono stato un bambino piccolo anch’io”. 

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Felicissimi di essersi ritrovati, i due non hanno dubbi: “E’ un grande amore”. E sulla gaffe in diretta a ‘Live – Non è la d’Urso’, dove hanno finto di rivedersi per la prima volta, Clizia chiarisce: “Ma non ci abbiamo neanche pensato, come tutte le persone innamorate, appena è finita la quarantena ci siamo visti. Ma chi non avrebbe fatto così? Poi la sera dopo eravamo insieme in tv? Certo, eravamo ancora insieme, finalmente insieme e lo saremo per molto tempo ancora, alla faccia delle malelingue”.

Fonte : Today