Picasso in lotteria, vince un’italiana

Claudia Borgogno porta a casa una tela da un milione di Euro con un biglietto pagato 100 Euro ricevuto in regalo. L’opera, “Natura morta”, è stata dipinta nel 1921

Un Picasso tutto per sé: per averlo ci sono voluti 100 Euro e tanta fortuna. Claudia Borgogno è l’Italiana che lo ha vinto con una lotteria di beneficienza organizzata in Francia. Ieri l’estrazione elettronica.  Come gli altri partecipanti la signora Borgogno aveva un biglietto comprato con 100 Euro, ma c’è di più: l’aveva ricevuto in dono da qualcun altro che l’aveva acquistato a dicembre dall’Italia e poi lo aveva regalato. L’olio su tela dipinto da Picasso nel 1921 si intitola “Natura morta”: è un astratto di piccola taglia che raffigura un tavolo, giornali e un bicchiere di assenzio. Il valore dell’opera è un milione di Euro.

La lotteria per beneficienza

La lotteria ha raccolto 5,1 milioni: 900.000 andranno al collezionista David Nahmad, un miliardario di Montecarlo che aveva fornito il dipinto. Il resto del ricavato andrà all’organizzazione caritatevole CARE, che si occupa di progetti per dare acqua pulita a scuole e villaggi in Camerun, Madagascar e Marocco. Nahmad ha versato 100.000 Euro a CARE.

I commenti

“Picasso sarebbe stato contento di un’operazione come questa- ha detto l’organizzatrice della lotteria-perché era molto interessato alle cause umanitarie e sociali”.

L’iniziativa, che ha subito un rinvio per il Covid-19 (LO SPECIALE), ha venduto 51.140 biglietti.  “L’emergenza virus ha reso chiaro quanto sia importante lavarsi le mani e questa operazione è possibile solo con acqua pulita”, ha aggiunto l’organizzatrice.

E’ stata la seconda lotteria a mettere in palio un quadro del maestro spagnolo per beneficienza. Sono passati sei anni dalla prima, che aveva raccolto 4,8 milioni per salvaguardare Tiro, in Libano. Il dipinto in palio, “L’homme au gibus”, del valore di un milione, era stato vinto da un venticinquenne americano.

Ora gli organizzatori sperano di realizzare una lotteria benefica ogni anno.

Paura dei ladri

Intanto la signora Borgogno, nuova proprietaria della “Natura morta”, deve decidere cosa fare del prezioso dipinto. “Non c’è rischio di furto nel tenerlo in casa- sostiene l’organizzatrice della lotteria-Dovrà essere assicurato, ma è talmente conosciuto da milioni di persone che lo hanno visto che nessuno lo ruberà, perché non si potrebbe rivenderlo!” .

Fonte : Sky Tg24