Woody Allen più saldo che mai: “Non ho nessuna intenzione di ritirarmi”

In una conferenza stampa tenutasi a San Sebastian, in Spagna, dove sta per cominciare la produzione del suo nuovo film, in arrivo dopo l’atteso Un giorno di pioggia a New York, Woody Allen ha reso chiaro al mondo di non avere alcuna intenzione di ritirarsi per nessun motivo, né familiare né politico.

Il film in questione è intitolato Rivkin’s Festival e ha per protagonisti Elena Anaya, Sergi Lopez, Christoph Waltz, Louis Garrel, Wallace Shawn e Gina Gershon. Il ritorno di Allen è molto controverso in seguito alle accuse di violenza sessuale mosse a suo carico dalla figlia adottiva, Dylan Farrow, per cui Allen è già stato messo sotto processo e ritenuto innocente su di un piano penale, il che rende l’intera vicenda un processo mediatico.

“Non ho mai pensato di andare in pensione“, ha rivelato Allen durante la conferenza stampa: “Sin da quando ho iniziato, ho sempre cercato di concentrarmi sul mio lavoro, a prescindere da cosa possa accadere nella mia famiglia o nella politica. Ad esempio, non penso ai movimenti sociali. Il mio cinema guarda alle relazioni umane, alle persone. E cerco di svilupparli con molto humor. Quando morirà, probabilmente lo farà su di un set cinematografico, e potrebbe accadere sul serio“.

Nonostante un lunga lista di attori che hanno rinunciato pubblicamente a lavorare con lui, Woody Allen ha anche molti amici e sostenitori (anche il nostro Luca Gudagnino), tra cui una delle protagoniste, Gina Gershon, che in conferenza ha rivelato: “È davvero una bella sceneggiatura; è un sogno che si avvera. Questi sono tempi pazzi. Bisogna analizzare attentamente la situazione e decidere come ci si sente al riguardo. Personalmente, sono molto felice di far parte di questa squadra“.

Fonte : Everyeye