Omicidio Sacchi, processo rinviato al 9 giugno: la famiglia chiede giustizia

Ha preso il via oggi, davanti alla prima corte d’assise di Roma, il processo per l’omicidio di Luca Sacchi, il personal trainer 24enne ucciso nella notte tra il 23 e il 24 ottobre scorso con un colpo di pistola alla testa davanti a un pub nella zona di Colli Albani. L’udienza, però, si è subito conclusa con un rinvio al 9 giugno.

La Prima Corte d’Assise ha infatti deciso per posticipare il tutto in modo da consentire alle parti di presentare la loro lista testi ma soprattutto di visionare copia dell’ultima perizia del Ris dei Carabinieri che indagano sul caso. I genitori di Sacchi, fuori al Tribunale, hanno così commentato: “Ci ha fatto male rivedere Anastasiya. Così fredda. Non ci ha nemmeno degnato di uno sguardo”.

Cinque gli imputati, compresa la fidanzata della vittima, Anastasiya Kylemny che sarà anche parte offesa. Il processo riguarderà Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, i due ventenni di San Basilio ritenuti gli autori materiali dell’agguato e Marcello De Propris, che consegnò loro l’arma del delitto, impugnata poi dallo stesso Del Grosso.

Imputato anche Armando De Propris, padre di Marcello, per essere il proprietario della pistola e di un quantitativo di droga trovato in casa dagli investigatori.

Non c’è Giovanni Princi, l’ex compagno di classe di Luca Sacchi, che sarà processato, invece, con rito abbreviato il 28 maggio prossimo insieme alla babysitter: i due infatti rispondono della violazione della legge sugli stupefacenti in relazione al fallito acquisto di 15 chili di marijuana che avrebbero dovuto comprare da Del Grosso e Pirino, su fornitura di De Propris, in cambio di 70 mila euro.

Denaro mai ritrovato. Un compravendita, secondo quanto ricostruito, poi finita male e sfociata nell’aggressione mortale a Sacchi. La Procura contesta a Del Grosso, Pirino e De Propris anche l’aggravante della premeditazione.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

I tre, insieme con Armando De Propris, sono detenuti in carcere mentre Anastasiya, sottoposta a obbligo di firma, nel processo è anche parte civile per la rapina subita. Altro protagonista della vicenda è Giovanni Princi, ex compagno di classe di Luca Sacchi, accusato di violazione della legge sulla droga. L’uomo è ora ai domiciliari e sarà processato con rito abbreviato il 28 maggio prossimo

Fonte : Roma Today