Harrison Ford: come si procurò l’iconica cicatrice che caratterizza Indiana Jones?

Stasera torna in tv Indiana Jones e L’Ultima Crociata, capolavoro del cinema d’avventura diretto da Steven Spielberg e terzo capitolo della saga con protagonista Harrison Ford.

Per prepararvi alla visione vi proponiamo le curiosità più interessanti sul film. Come al solito, le trovate qui sotto:

  • Harrison Ford si è tagliato il mento in un grave incidente d’auto nel sud della California quando aveva circa vent’anni; nel film, questo taglio è spiegato da un colpo di frusta ricevuto dal giovane Indiana Jones.
  • Per la scena del raduno nazista a Berlino, Steven Spielberg volle che tutte le comparse incaricate di fare il saluto nazista nascondessero un braccio dietro la schiena e, con la mano non inquadrata dalla camera, incrociassero le dita.
  • Harrison Ford ha scelto personalmente River Phoenix per la parte del giovane Indiana Jones, dato che aveva già lavorato in Mosquito Coast (1986). Nel descrivere come si è preparato per il ruolo, Phoenix spiegò di non aver basato la sua interpretazione su Indiana Jones, ma proprio su Ford: osservava il collega più esperto quando era fuori dal personaggio durante le pause sul set, e poi lo imitava.
  • I quattro cavalli usati nella scena finale dal tempio vennero prestati personalmente a Spielberg dal Re Hussein di Giordania: il tempio in questione è El Khasneh al Faroun in Giordania, anche se nel film è conosciuto come il tempio di Alessandretta.
  • Sean Connery e Harrison Ford non indossavano pantaloni durante le riprese dell’intera sequenza Zeppelin: faceva troppo caldo.
  • Il nome di nascita di Indiana, Henry Jones Jr., viene finalmente rivelato in questo film: il soprannome “Indiana” o il suo diminutivo “Indy” deriva da un cane, sia nel film che nella realtà: Indiana era infatti il nome dell’Alaskan Malamute di George Lucas, che il creatore del personaggio ebbe negli anni ’70; un cane di questa razza può essere visto nel film quando il giovane Indiana (River Phoenix) torna a casa con la croce in mano.
  • Dato che allora questo film doveva essere l’ultimo della saga, alla fine delle riprese il cappello, la giacca e la frusta di Indiana Jones vennero affidati al Museo Nazionale di Storia Americana Smithsonian: sono custoditi lì ancora oggi, e per le riprese di Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo (2008), ne vennero utilizzate delle copie.
  • Sean Connery è nato il 25 agosto 1930 e interpreta il padre di Indiana Jones, mentre Harrison Ford è nato il 13 luglio 1942: in pratica Henry Jones Sr. ebbe Henry Jones Jr. a dodici anni.

Per altri approfondimenti recuperate l’Everycult su Indiana Jones e l’Ultima Crociata e scoprite la storia di come Barbra Streisand torturò Harrison Ford mascherata da dominatrice sessuale durante le riprese de Il Tempio Maledetto.

Fonte : Everyeye