Il coronavirus e la privacy, un libro spiega come gestire la crisi

Come affrontare i vincoli imposti dalla tutela della privacy durante un periodo di emergenza sanitaria? È il tema che affronta un volume uscito nella Collana metodologia giuridica e politica del diritto dell’editore Aracne. “Riflessioni sulla sanità in emergenza” a cura di Maurizio Campagna e Serena F. Manzin è stato scritto “in tempo reale” sin dai primi giorni della pandemia e raccoglie una serie di riflessioni sui temi giuridici emersi nel corso della crisi Covid―19: le fonti del diritto dell’emergenza, l’assistenza ospedaliera, il reclutamento del personale sanitario, i profili di responsabilità dei professionisti e delle strutture, il ruolo dell’Unione europea e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, la privacy.

Il volume, scritto da ricercatori e professionisti con esperienza nel settore sanitario, costituisce una testimonianza concreta di un periodo difficile e straordinario, per il contesto in cui è stato scritto e per la fugacità dei fenomeni (non solo giuridici) osservati e raccontati.

La prefazione di Federico Testa, richiama il modello italiano di servizio sanitario e introduce una questione che sarà cruciale nel dibattito che seguirà la fine dell’emergenza: il rapporto tra pubblico e privato e i criteri della distribuzione tra i due ambiti delle attività sanitarie. La riflessione conclusiva si collega a tutte le altre, soffermandosi sul ruolo fondamentale che ha rivestito, sin dall’inizio la comunicazione, soprattutto istituzionale.

L’opera, che contiene una trattazione agile e sintetica di grandi temi, vuole essere soprattutto uno spunto per futuri e più meditati approfondimenti.

Il volume raccoglie i contributi di: Antonio Alizzi, Maurizio Campagna, Petra D’Andrea, Serena Fausta Manzin, Lorenzo Maratea, Alessia Monica, Mario Ponari, Maurilia Scamardo.

Fonte : Agi