Filippo Magnini: “Quando Giorgia Palmas mi sentiva piangere nel letto”

“Lei è stata fondamentale. Non appena l’ho conosciuta ho capito che poteva essere la persona giusta e le ho subito detto quel che mi stava capitando. Sapevo che sarei andato incontro a un periodo tremendo… Io ho le spalle larghe, ma chi ti vuole bene cosa può fare? Cosa potevano fare mia madre che si affliggeva o mio padre che si sentiva impotente, Giorgia che si accorgeva che mi rigiravo nel letto o che piangevo?”. Così, con un lungo sfogo avvenuto durante un’intervista al settimanale Oggi, Filippo Magnini racconta la sua odissea di accusato ingiustamente per doping e rivela l’importanza del supporto avuto dalla fidanzata Giorgia Palmas. 

Magnini e Palmas fanno coppia da due anni e, l’uno accanto all’altra, hanno vissuto un momento così complicato. “Lei mi ha sostenuto, è stata l’unica, oltre ai miei avvocati, a leggere e seguire tutto. La reputo una delle persone più intelligenti che io conosca, e posso dire che mi ha sempre dato solo consigli corretti. Tutto quel che mi ha detto si è rivelato utile e giusto sotto il profilo del processo; e poi la sua vicinanza, l’amore, la fiducia non sono mai venuti a mancare e mi hanno dato forza”. E aggiunge: “Tra noi viene tutto facile, spontaneo, siamo legati da una forte complicità e da un amore che ci rende tutto più semplice. Questo ci porta a essere tranquilli e a vederci in un futuro per sempre. Spero presto anche come marito e moglie”. 

NOI RESTIAMO A CASA ❤️❤️. . . #IoRestoACasa

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Un post condiviso da Filippo Magnini (@filomagno82) in data:

Fonte : Today