Ryan Gosling e le follie di Solo Dio Perdona: pagò il pizzo alla polizia thailandese

Stasera torna in tv Solo Dio Perdona, controversa pellicola scritta e diretta da Nicolas Winding Refn con protagonista assoluto Ryan Gosling, che torna a collaborare col regista danese dopo il successo clamoroso di Drive.

Il film, a dir poco divisorio, osannato da alcuni come il capolavoro assoluto di Refn e da altri come il punto più basso della sua carriera, nasconde delle curiosità davvero folli. Come al solito, potete scoprirle qui sotto:

  • Ryan Gosling è stato sottoposto a rigorosi allenamenti di Muay Thai per due ore al giorno, quattro giorni alla settimana con il maestro Muay Thai Kiu Puk e una dieta tradizionale tailandese per allenarsi per questo ruolo; il suo personaggio ha soltanto diciassette battute in tutto il film.
  • La produzione è stata ostacolata quando è stato necessario pagare le autorità locali al fine di ottenere il permesso e la protezione per filmare di notte: fortunatamente, dato che Refn e Gosling sono stati invitati a un festival cinematografico in Tailandia e, dopo alcuni negoziati, hanno ricevuto novantamila dollari in contanti per presentarsi, Refn ha raccontato come, dopo essersi divertito a contare quella somma spropositata come il cattivo di un film, alla fine ha usato i soldi per corrompere le autorità e proseguire nelle riprese produzione continuava.
  • Prima di ogni scena, Refn si avvicinava all’attore Vithaya Pansringarm e gli sussurrava all’orecchio: “Tu sei Dio”; tra l’altro, l’abito che Pansringarm indossa in questo film è quello che indossano i veri poliziotti in pensione in Thailandia.
  • Il famigerato insulto “cum dumpster” è stato aggiunto nel film dopo che Refn, a tarda notte, svegliò Gosling chiedendogli di stilare un elenco degli insulti più volgari che gli venivano in mente in quel preciso momento: quello era in cima alla sua lista.
  • Il film è nato quando la moglie di Refn era incinta della loro seconda figlia: il regista si sentiva molto esistenzialista e arrabbiato ma anche impotente, e dopo aver realizzato che l’unico che poteva avere tutte le risposte alle sue domande era Dio, fece un sogno in cui lo affrontava in un corpo a corpo.
  • Crystal, il personaggio di Kristin Scott Thomas, è stata creata pensando ad un incrocio fra Lady Macbeth di William Shakespeare e la stilista Donatella Versace.
  • Nicolas Winding Refn ha lasciato intendere che One-Eye, protagonista di Valhalla Rising – Regno di sangue interpretato da Mads Mikkelsen, si è reincarnato in Chang.

Per altri approfondimenti recuperate il nostro Everycult su Solo Dio Perdona e la nostra recensione di Too Old To Die Young, la mini-serie che Refn ha diretto per Amazon.

Fonte : Everyeye