Operata Milla, la bimba che aveva ingerito una batteria: “Primo passo verso una nuova vita”

E’ FoggiaToday a riportare gli ultimi aggiornamenti. E’ l’inizio di una nuova vita per Milla, la bimba di Cerignola da oltre un anno ricoverata in ospedale dopo aver accidentalmente ingerito una batteria al litio ed essere stata sottoposta a numerosi trattamenti e interventi chirurgici: la piccola è stata operata nella clinica di Losanna. Il tutto è stato reso possibile anche grazie a una generosa raccolta fondi, che era stata aperta per aiutare la famiglia della piccola a sostenere le spese dell’intervento, non completamente coperte solo in parte dall’Asl. 

L’intervento chirurgico è stato lungo e complesso, è durato 5 ore e mezzo: “È andato tutto bene, ora rimarrà intubata fino a lunedì prossimo e poi, fatta una broncoscopia di controllo dovrà rimanere sedata per altri 3-4 giorni per la cicatrizzazione dei punti”, fanno sapere i genitori sulla pagina Facebook dedicata alla piccola. “Grazie ai dottori stupendi, agli infermieri di Firenze (Milla è stata ricoverata per mesi al ‘Meyer’, ndr) e di Losanna, ma un grande abbraccio forte forte a tutti voi che ci avete reso tutto questo possibile, siete unici, stupendi e…. non ho parole. Ora quello che possiamo fare è continuare a pregare che non ci siano complicazioni, questo è il primo passo verso una nuova vita! Grazie da Milla!”. 

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Il dramma era iniziato nel 2019: la famiglia sta terminando il trasloco, in casa c’è confusione, e la piccola accidentamente ingerisce una batteria al litio. All’ospedale di Cerignola la bambina viene sottoposta a un lungo intervento. La batteria viene rimossa, ma la situazione peggiora progressivamente per la creazione di una fistola tra trachea ed esofago. A quel punto la piccola viene trasferita all’ospedale ‘Meyer’ di Firenze e sottoposta a un nuovo intervento, restando poi intubata per due settimane. Ci sono state serie complicazioni: una trombosi porta i medici a effettuare una incisione allo stomaco. Senza dimenticare i problemi a esofago e trachea, che danno costanti problemi respiratori. L’intervento chirurgico all’ospedale di Losanna era la migliore soluzione per ridare una nuova vita alla piccola, Oggi in tanti incrociano le dita per lei. Forza Milla!

Fonte: FoggiaToday →
Fonte : Today