Giornata mondiale del disegno 2020, perché fa bene a bambini e adulti

Il 27 aprile si celebra in tutto il mondo la Giornata del Disegno, nota anche come Giorno del disegnatore o Giorno del disegnatore grafico.
Instituita a Londra nel 1962 dal Consiglio Internazionale delle Associazioni di Disegno Grafico (Ico-D), un’associazione mondiale per i disegnatori professionisti, la ricorrenza rappresenta un’importante occasione per promuovere il valore della comunicazione attraverso il disegno e dare risalto a un’attività che spesso si tende ad associare solo ai bambini.

I benefici del disegno sulla salute di grandi e piccini: scaccia la tristezza

Da sempre, l’arte ha aiutato l’essere umano a esprimersi e il disegno è stata una delle prime forme di comunicazione dell’umanità. La creativà, come dimostrato da diversi studi del settore, ha effetti benefici sulla salute psico-fisica sia dei più piccoli che degli adulti soprattutto durante i periodi di stress emotivo. Disegnare, inoltre, può essere una soluzione utile per rappresentare emozioni o situazioni che non si riescono a raccontare e per dare sfogo alla propria fantasia. Colorare, nello specifico, aiuterebbe a ridurre lo stress. Stando a quanto emerso da uno studio pubblicato nel 2016 sulla rivista specializzata APA PsycNet, disegnare e stendere i colori lasciandosi guidare dalla creatività, oltre a favorire il benessere e la calma, aiuterebbe a scacciare la tristezza.

Disegnare aiuta a scacciare la tristezza

Per giungere a queste conclusioni i ricercatori hanno chiesto a un campione composto da 40 partecipanti di dedicare del tempo al disegno per quattro giorni consecutivi. Nello specifico il 50% dei partecipanti è stato incaricato di esprimere in disegno i propri sentimenti, mentre alla restante parte del campione è stato chiesto di disegnare per distrarsi. Monitorando lo stato d’animo dei partecipanti nel corso dello studio è emerso che disegnare migliora l’umore delle persone. Nello specifico i ricercatori hanno dimostrato che i soggetti che disegnano oggetti casuali per distrarsi hanno stati d’animo migliori di quelli che cercavano di esprimere i loro sentimenti attraverso l’arte.
“Disegnare regolarmente potrebbe essere un’abitudine salutare utile a far fronte alle emozioni “negative””, spiegano i ricercatori, sottolineando che quando si disegna ci si concentra più su alcune proprietà estetiche del disegno, quali il colore, le linee, la trama, che sul soggetto che si sta rappresentando.  

Giochi con me? 9 modi per passare il ...

Giochi con me? 9 modi per passare il ...


Fonte : Sky Tg24