Europe Shine a Light, Senhit accende quella di San Marino

Il 16 maggio Senhit rappresenterà San Marino nello show che per una sera unirà tutta l’Europa Europe Shine A Light,  il programma pensato da EBU e da NOS per rendere omaggio agli artisti che avrebbero partecipato all’Eurovision Song Contest 2020, cancellato per l’emergenza sanitaria mondiale. L’INTERVISTA

(@BassoFabrizio)

Cosa c’è di meglio che un brano che inneggia, esalta la libertà in questi giorni che cominciamo a respirarla dopo mesi di #iorestoacasa? Freaky! il brano che Senhit porterà all’Europe Shine a Light dove rappresenterà la Repubblica di San Marino, è proprio un inno alla libertà. La manifestazione, in programma il 16 maggio, è un omaggio agli artisti che avrebbero partecipato all’Eurovision Song Contest 2020, cancellato per l’emergenza sanitaria mondiale (CORONAVIRUS: GLI AGGIORNAMENTI – LO SPECIALE – I NUMERI ITALIANI: GRAFICHE). Ho chiacchierato al telefono con Senhit, bolognese con genitori eritrei.

Cosa succederà il 16 maggio?
Ancora non è definito nei dettagli ma quel che è certo è che la trasmissione si farà, questa invenzione omaggerà l’Eurovision e noi non siamo dimenticati. Sono felice che abbia aderito anche San Marino.
Luogo che per altro tu in passato hai già rappresentato.
Proprio San Marino nel 2011 mi avevano proposto di andare sotto la sua bandiera all’Eurovision Song Contest a Dusseldorf. Quando, recentemente, si è parlato di una nuova partecipazione ero molto carica. Porterai Freaky!. Il video, di cui è complice Luca Tomassini, è ricco di suggestioni e citazioni.
Sono felice ch si colgano, si va da Damien Hirst al dito medio di Maurizio Cattelan che appare volgare ma è una consacrazione dell’amore fino a una originale Pietà di Michelangelo.
Raccontami di Freaky!
E’ un inno alla libertà. Ho voluto dare una immagine bizzarra, stravolta di tutto quello che è la vita. C’è l’acqua come simbolo di rinascita, in senso metaforico è unico e particolare al di fuori di ogni canone. Contiene mille elementi che si racchiudono nel messaggio di libertà totale, senza etichetta né pregiudizi. Esprime una voglia urgente di libertà. Nessun palco se non quello dell’Eurovision e ora dell’Europe Shine a Light poteva rappresentare così bene Freaky! Per importante questa canzone, incita a rimanere vivi e ballare.
La tua storia artistica ha assunto di progetto in progetto una identità ben definita. Uno dei tuoi meriti è la riconoscibilità.
Giusto, identitaria e in questo istante mi sento così, è un momento di progettualità artistica. Col mio ritorno alla lingua italiana, come sai arrivo dai arrivo dai musical, mi sono fatta un po’ travolgere, ho cambiato team e ora Luca Tomassini mi ha dato unicità con un flavour internazionale.
Che futuro prevedi?
Voglio rimanere curiosa e stimolante. Il percorso è stato scelto e individuato. Ora bisogna percorrerlo. E poi ho una età anagrafica che mi permette di essere quella che sono.
Ovvero?
Presuntuosamente unica
Come vivi lo stare in casa?
In questi due mesi la mia fase creativa si è un po’ annichilita. Ora si lavora sul web ma io ho bisogno di uscire, mi serve un rapporto più intimo, andare in scena mi ricarica. Ci ricorderemo tutti quanto ci ha cambiati questo momento. Ripeto, sento il desiderio di uscire, ho la creatività impigrita. Ho voglia di fare tanto altro.
Ma qualcosa farai…
Progetto a distanza con i produttori, ascolto brani e scribacchio.
Umanamente come ti senti?
Ho sfoltito l’agenda e ho nutrito l’amore con mia madre. Pensa che la potevo avere tutti i giorni e non ci pensavo, ora mi manca e ci telefoniamo più volte. Vorrei continuare a nutrire questo amore. Mentre quelli scemati evidentemente non erano importanti.
Credi che saremo migliori?
Lo spero tanto ma temo che trascorso un po’ di tempo torneremo a fare le stesse cose di prima e ci ritroveremo nel medesimo caos.

Fonte : Sky Tg24