Ridley Scott, per il regista di Exodus ‘la religione é il peggiore dei mali’

Quando giri un film come Exodus – Dei e Re verrebbe scontato pensare che tu abbia, se non una fede incrollabile, quantomeno un piccolo barlume di questa. Ridley Scott, però, non è mai stato un tipo banale: il creatore di Alien, infatti, si è più volte espresso con parole piuttosto dure nei confronti della religione.

Scott ha infatti ammesso di non amare gli effetti che la fede religiosa sembra avere sui comportamenti degli uomini: “[Le religioni] sono il peggiore dei mali. Gli uomini si fanno a pezzi gli uni con gli altri ognuno nel nome del proprio dio. E l’ironia è che, per definizione, stanno probabilmente parlando tutti dello stesso dio dichiarò il regista qualche tempo fa.

Perché allora scegliere di girare un film d’ispirazione biblica, rischiando anche l’inevitabile confronto con tanti storici esponenti del genere? Anche in questo caso la risposta di Scott è stata, in effetti, quanto mai lucida: “L’agnosticismo è un’ottima qualità per il regista di un film biblico. Devo convincere me stesso che la storia funzioni” fu la spiegazione del regista al riguardo.

Cosa ne pensate? Credete che Scott abbia ragione o pensate che un regista credente sia la scelta migliore per un film di questo tipo? E, soprattutto, pensate che Scott abbia fatto un buon lavoro nel film con Christian Bale? A proposito dell’attore: assurdo a dirsi per uno come lui abituato a dimagrire e ingrassare a piacimento, ma pare che proprio a causa del suo fisico stesse per perdere la parte in Exodus.

Fonte : Everyeye