Coronavirus, fine quarantena: i primi 12 ospiti dell’albergo Covid lasciano Statuario

Hotel Capannelle di via Siderno. Foto Ansa

Non ci sono casi positivi nell’albergo Covid di via Siderno. Ed una parte degli attuali ospiti sono destinati ad essere trasferiti. Torneranno nella casa di accoglienza per stranieri che, prima della quarantena, li alloggiava.

Gli ospiti presenti

“Sono 43 le persone presenti nell’albergo di Statuario. Quarantuno adulti e due bambini” fanno sapere dalla Asl Rm2. E soprattutto “sono tutti asintomatici” e proprio per questo “in quarantena”. Ma non ci sono persone malate. Ed anzi, la gestione sanitaria, sta funzionando piuttosto bene visto che, nella serata del 26 aprile, alcuni di loro lasceranno la struttura. L’azienda sanitaria locale ha riferito infatti che 12 persone sono risultate negative ai tamponi. E quindi possono essere dimesse dall’hotel Capannelle.

Una struttura per la quarantena

Fugati i timori di quanti temevano che, la struttura, potesse trasformarsi in una sorta di centro d’accoglienza. Ipotesi più volte respinta anche dalla presidente del Municipio VII, in costante contatto con il management l’albergo. L’hotel di Capannelle ha infatti sottoscritto un accordo con la Regione Lazio che gli consente di mettere a disposizione le proprie stanze per coloro che, dovendo scontare una quarantena, non hanno una dimora adeguata per affrontare una condizione d’isolamento domiciliare. Per questo, nel corso delle ultime due settimane, le sue porte sono state aperte ai migranti che ancora oggi vi albergano.

La tensione degli ultimi giorni

Gli aggiornamenti che nel pomeriggio del 26 aprile la Asl Rm2 ha fornito a Romatoday, contribuiscono ad offrire un quadro più chiaro sulla situazione che si vive a Statuario. Nel quartiere, durante le ultime 72 ore, era infatti tornata a salire la tensione. Per ben due volte, solo grazie all’intervento delle forze dell’ordine, gli animi all’interno dell’albergo sono stati ricondotti alla calma. Ma occorre fare i conti anche con la percezione che, la massiva e reiterata presenza degli agenti, ha suscitato all’esterno dell’hotel.

La percezione dei residenti

Le numerose pattuglie presentatesi nella serata del 25 aprile in via Siderno e le protezioni utilizzate dagli operatori del 118, avevano finito per alimentare il sospetto, tra alcuni abitanti di Statuario, che nella struttura vi fossero persone positive al nuovo Coronavirus. Ma lì “non ce ne sono” ha ribadito l’ufficio stampa della Asl Rm2. E la persona condotta in ambulanza al Policlinico Umberto I vi è stata trasferita perché, dopo aver dato in escandescenza, ha necessitato di un trattamento sanitario obbligatorio.

Gli ospiti presenti

Intanto la presidente del Municipio VII ha scritto alla Sindaca ed al Prefetto per chiedere di sospendere, momentaneamente, ulteriori trasferimenti. Il numero delle persone presenti nell’albergo, nelle prossime ore, è comunque destinato a diminuire. Dimesse le dodici persone che hanno terminato la quarantena, al suo interno ne restano trentatrè. Minori inclusi.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

 

Fonte : Roma Today