Pregiudicato positivo al coronavirus arrestato a Napoli: era scappato da un ospedale di Milano

Un pregiudicato positivo al coronavirus è stato arrestato a Napoli dagli agenti della polizia ferroviaria durante un controllo sul treno Frecciarossa Torino-Salerno. L’uomo era scappato da un ospedale di Milano all’inizio di aprile e aveva fatto perdere le sue tracce, nonostante fosse malato e contagioso.

Fermato a Napoli un pregiudicato positivo al coronavirus, scappato da un ospedale di Milano

Gli agenti hanno fermato il viaggiatore per una verifica sulle banche dati, da cui è emerso che si trattava del latitante dileguatosi dalla struttura sanitaria milanese. Una volta riconosciuto, l’uomo è stato fermato e portato in una struttura sanitaria del capoluogo campano in isolamento.

Controlli alla stazione di piazza Garibaldi: passeggero inviato in ospedale per tampone

Un caso sospetto è emerso anche tra i passeggeri del treno Milano-Napoli arrivato ieri sera nel capoluogo campano. Dai controlli sui passeggeri arrivati della Lombardia e scesi alla stazione partenopea di piazza Garibaldi è risultato che un uomo aveva la febbre e qualche sintomo che potrebbe essere riconducibile al covid-19. Come da prassi avviata fin dall’inizio dell’emergenza, i medici dell’Asl presenti al posto di controllo nella stazione ferroviaria lo hanno inviato in ospedale per essere sottoposto al tampone che dovrà confermare l’eventuale positività.

Da lunedì 27 aprile a Napoli e la Campania iniziano a sperimentare la “fase due” con un primo allentamento delle restrizioni. Riprendono le consegna a domicilio di alimenti. Dalle 16 alle 23 alle pizzerie e dalle 7 alle 14 a bar e pasticcerie potranno essere fatte ordinazioni telefoniche o online. Sempre da domani i cittadini campani potranno tornare a fare jogging in strada, ma dovranno indossare la mascherina e rispettare tutti i limiti imposti dalle norme anti-contagio

Fonte : Fanpage