A Milano più di diecimila persone in strada il 25 aprile nonostante il lockdown

Oltre diecimila le persone in strada a Milano fermate ed identificate dalle forze dell’ordine nella giornata di sabato 25 aprile, nonostante il lockdown. Di queste, tuttavia, soltanto 328 sono state sanzionate perché non in possesso di valide e giustificate ragioni per uscire di casa. Non ci sono invece denunce per false attestazioni o false dichiarazioni. Lo hanno reso noto le forze dell’ordine, impegnate come sempre nel controllo del territorio ed in particolare nelle giornate di festa, quando la “tentazione” di violare il decreto d’emergenza per il contenimento del coronavirus sul territorio nazionale, che ha limitato gli spostamenti individuali.

Nel complesso, sono state identificate 10.088 persone, di cui 328 sanzionate. Controlli anche per i negozi: oltre duemila le attività commerciali controllate e 18 titolari di queste ultime sono stati denunciati dalle forze dell’ordine. Intanto c’è grande attesa in tutta la Lombardia per la riapertura dei mercati comunali, scoperti, che vendono generi alimentari: la riapertura è prevista per mercoledì 29 aprile. Lo ha stabilito un’ordinanza della regione lombarda, con qualche polemica visto che i casi e i decessi da coronavirus non siano ancora diminuiti in maniera significativa in alcune zone. Previste, in ogni caso, diverse precauzioni per tutelare quanto più è possibile la salute di clienti e operatori commerciali: verrà misurata la temperatura all’ingresso, i clienti dovranno indossare obbligatoriamente i guanti oltre alla mascherina e rispettare la distanza di sicurezza minima tra le persone, compresi i lavoratori all’interno delle aree mercatali, evitando assembramenti.

Fonte : Fanpage