Lascia la moglie e porta con sé la card del reddito di cittadinanza: maxi-rissa con catene e cacciaviti

A Palermo, nel quartiere residenziale Zisa, tra via Veneziano e via Villa Florio, è scattata una rissa a colpi di catena. La situazione è degenerata: una coppia che interrompe la convivenza, due mezzi danneggiati, tre persone identificate e medicate.

Tutto inizia quando una coppia ha deciso di dividersi. Storie private, un marito e una moglie che si separano. L’uomo è tornato a vivere dalla madre portandosi dietro però la carta prepagata su cui mensilmente viene erogato il reddito di cittadinanza. La donna, rimasta senza soldi, insieme a un’amica si è diretta a casa della suocera per chiedere conto e ragione.

I toni si sono surriscaldati all’istante, e il confronto ha lasciato subito spazio alla violenza. In strada è andata in scena una maxi rissa con tanto di colpi di catena e cacciavite. La moglie è rimasta ferita alla testa, mentre l’auto, una Fiat 500, e la scooter Piaggio Liberty del marito sono stati danneggiati.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Altre persone sono rimaste coinvolte nella furibonda rissa, tra cui la madre dell’uomo. I tre – marito, moglie e suocera – sono stati identificati e denunciati dalla polizia interventua con più uomini alla Zisa per riportare la calma. L’uomo è stato medicato dai sanitari del 118, mentre la moglie è stata portata all’ospedale Policlinico e la suocera all’ospedale Ingrassia del capoluogo siciliano.

Mega rissa ai tempi del coronavirus: bastonate, colpi di catena e coltellate (ma indossano la mascherina)

Fonte : Today