Coronavirus, muore neonata di 5 mesi negli Usa: “Addio principessa guerriera”

È una delle più giovani vittime del coronavirus. Una neonata di 5 mesi, figlia di un vigile del fuoco, è morta di coronavirus a New York, diventando una delle vittime più giovani della pandemia. Jay Natalie, questo il nome della bimba, è deceduta dopo un mese di trattamenti in un ospedale del Bronx, dove era stata ricoverata il 21 marzo scorso per una febbre alta. Inizialmente era risultata negativa per il coronavirus. Dopo una settimana in ospedale, tuttavia, era stata nuovamente testata e il risultato del tampone era stato positivo. Soffriva di problemi cardiaci.

Era stata soprannominata “principessa guerriera” e – come racconta Usa Today – la sua storia ha commosso i social: la piccola ha combattuto coraggiosamente contro la malattia: per lei è stato programmato un funerale virtuale su Facebook il prossimo 2 maggio.Alla famiglia è arrivato anche il cordoglio dei vigili del fuoco di New York City. “I nostri pensieri e le nostre preghiere sono con la famiglia in questo momento tragico. Una delle esperienze peggiori per un genitore è quella di perdere un figlio. Addio principessa Guerriera, come la chiamava il papà”, si legge in una nota.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Gli Usa contano anche il più alto numero di contagi ufficiali al momdo. Sono saliti a 890.524 i casi di coronavirus negli Stati Uniti, secondo l’ultimo conteggio della Johns Hopkins University. Le vittime sono 51.017, quasi la metà delle quali nello stato di New York. I dati comprendono casi provenienti da tutti i 50 stati e da altri territori degli Stati Uniti, nonché casi rimpatriati e quelli nelle forze armate statunitensi, negli ospedali per veterani e nelle prigioni federali.

Fonte: Usa Today →
Fonte : Today