Krestevska, cremonese contagiata dal Coronavirus curata in Germania: “Sono rinata”

“Sono rinata”. Queste le due parole più piene di speranza e significato dette da Krestevska Grozdana, ricoverata lo scorso 19 marzo a Cremona con un’infezione da Coronavirus e successivamente trasferita in Germania per ricevere cure appropriate poiché il nosocomio di Cremona era saturo di pazienti.

Lontana da casa per oltre un mese

“Il 6 aprile mi sono risvegliata all’ospedale militare di Wersterstede in Germania. Un risveglio che non dimenticherò mai, un risveglio che mi ha dato vita, ma anche la paura e la preoccupazione di non sapere dove mi trovassi”, dice Krestevska a “La Provincia”. La donna è a casa sua da lunedì scorso, e racconta di non essere mai stata per così tanto tempo lontana dalla sua famiglia. Krestevska ha una figlia di 12 anni, Inella, e un figlio di 23, Alexandar, restati a Cremona insieme al padre Tihomir. A più di un mese dal suo trasferimento in Germania, dove è stata curata ed è totalmente guarita dal Covid, Krestevska è tornata dai suoi cari per completare la convalescenza: “Dovrò fare fisioterapia”, spiega, “perché dopo oltre un mese di ospedale fatico a camminare”.

Arrivati a Bergamo altri 3 pazienti curati in Germania

Intanto a Bergamo arrivano altri pazienti trasferiti e curati in Germania. Oggi, 24 aprile, tre di questi pazienti curati in Germania, nello specifico a Francoforte, e guariti dal Covid sono atterrati all’aeroporto di Bergamo. I tre bergamaschi hanno volato su un’aeroambulanza Learjet 45 della società Aeronord, specializzata in voli sanitari, atterrato prima delle ore 13 all’Aeroporto di Bergamo. Non sono i primi pazienti ad essere rientrati in Italia dalla Germania: quello odierno è stato infatti il quarto volo del genere.

Fonte : Fanpage