Coronavirus, a Roma supermercati chiusi il 25 aprile. Per fase 2 ipotesi estensione orario

Il 25 aprile supermercati chiusi a Roma e nel Lazio. Nessun passo indietro sulla scelta di tenere chiusi i supermercati nella giornata della Festa della Liberazione: la decisione era stata presa con un’ordinanza regionale nell’ambito delle misure di contrasto alla diffusione del contagio da Coronavirus

Supermercati chiusi il 25 aprile 

Il divieto di apertura riguarda tutti gli esercizi commerciali che da decreto della presidenza del Consiglio possono stare aperti in queste settimane. Non investe dunque i centri agroalimentari all’ingrosso e le categorie già esentate da precedenti provvedimenti: supermercati a Roma chiusi il 25 aprile, possono restare aperte invece farmacie, parafarmacie, edicole e aree di servizio. 

Coronavirus, orari supermercati

In attesa dell’approdo alla fase due dell’emergenza Coronavirus fino al 3 maggio gli orari dei supermercati a Roma e nel Lazio restano quelli ridotti: dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 19, la domenica stesso orario di apertura ma chiusura anticipata alle 15 con più di qualche azienda della grande distribuzione ad optare per la serrata domenicale. 

Supermercati Roma chiusi 25 aprile e 1 maggio

Intanto davanti ai supermercati di Roma, vista la chiusura nella giornata del 25 Aprile, si registrano ancora code: ingressi a rilento a causa del contingentamento delle entrate per consentire alla clientela il rispetto della distanza interpersonale ai banchi e tra gli scaffali.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Dunque a Roma supermercati chiusi il 25 aprile e pure il 1 maggio: poi fino al 3 orari ridotti. È attesa invece sui provvedimenti dal 4 in poi. Per l’ apertura dei supermercati nella fase 2 si ipotizza anche l’estensione degli orari in conformità alla completa riorganizzazione della città, dal trasporto pubblico agli uffici.

Fonte : Roma Today