Sandra Bullock, il passato da cheerleader e altre cose che non sapete su di lei

Sandra Bullock appartiene a quella categoria di attrici che saranno amate sempre e comunque, anche dopo un flop o un film dalla discutibile riuscita: la protagonista di Gravity e Miss Detective è sulla cresta dell’onda da quasi trent’anni. Ma siete sicuri di sapere davvero tutto di lei?

Eravate a conoscenza, ad esempio, dell’attaccamento ai limiti del morboso dell’attrice nei confronti del suo passato da cheerleader? Bullock custodisce gelosamente ancora oggi infatti l’uniforme che indossava ai tempi delle scuole superiori, ed ha dichiarato che non le dispiacerebbe addirittura indossarlo il giorno della sua sepoltura (a proposito, qualche tempo fa Amazon ha annunciato la produzione di una serie ispirata alle esperienze di Sandra Bullock ai tempi del college).

Come per tanti altri suoi colleghi e colleghe, inoltre, anche per Bullock la vita non fu delle più facili durante i suoi primi tentativi di sfondare nel mondo della recitazione: l’attrice, per mantenersi, lavorò infatti come barista, addetta al guardaroba e cameriera prima del travolgente successo arrivato nel 1994 con Speed.

La devozione alla famiglia e la voglia di dedicare quanto più tempo possibile alle persone che la circondano è poi il motivo dietro la decisione della protagonista di The Blind Side di non avere account social, rendendola di fatto una delle poche star di Hollywood completamente estranee ai social network; Bullock è inoltre solita fare parecchia beneficenza: l’attrice ha qualche tempo fa donato ben 4 milioni di dollari per la ricostruzione della Warren Easton Charter High School di New Orleans, completamente distrutta dall’uragano Katrina, ed ha più volte effettuato cospicue donazioni alla Croce Rossa.

Chiudiamo con una piccola parentesi sui successi e gli insuccessi, perché anche in questo la carriera di Sandra Bullock ha riservato all’attrice un momento alquanto singolare: nel 2010, infatti, a poco tempo di distanza l’uno dall’altro arrivarono il primo Oscar (come Miglior attrice protagonista per The Blind Side) ed un Razzie Award per A Proposito di Steve (come Peggior attrice protagonista). Il premio più ambito e quello più temuto nell’arco di pochissimo tempo: Sandra Bullock è anche questo.

Fonte : Everyeye