I migliori flash per Canon del 2020

Il flash per la propria Canon potrebbe essere la soluzione ideale qualora non fosse sufficiente quello integrato pop-up nelle diverse fotocamere prodotte dall’azienda. Grazie ad un flash esterno si potrà ottenere una maggiore quantità di luce, oppure si potrà direzionare il fascio luminoso ed applicare diversi filtri colorati, in modo da poter adattare la luce in base alle proprie esigenze. Insomma, si tratta di un accessorio che non può di certo mancare nel corredo fotografico di un fotografo professionale, ma che potrebbe portare molti vantaggi anche ai fotografi amatoriali o a chi si sta avvicinando al mondo della fotografia.

In commercio esistono tanti flash per Canon, originali e compatibili che si contraddistinguono tra loro in base a molte caratteristiche tecniche (oltre che al prezzo), ma che hanno tutti in comune l’aspetto principale da tenere in considerazione prima dell’acquisto: la compatibilità con le fotocamere Canon. Prodotti di terze parti e compatibili con Canon, come i Metz e gli Yongnuo, possono essere utilizzati con le fotocamere dell’azienda e sono venduti a prezzi decisamente più economici rispetto ai modelli originali.

Per aiutarvi a capire come scegliere il miglior flash per Canon, abbiamo pensato di parlarvi di tutti i vantaggi che potrebbe portare l’acquisto di questo accessorio, per poi passare ai fattori principali da tenere in considerazione prima dell’acquisto ed elencarvi i migliori modelli in commercio, scelti in base al rapporto qualità prezzo ed ordinate in base alla fascia di mercato.

A cosa serve il flash

La domanda più scontata quando si parla di questi accessori è “a cosa serve il flash?”, soprattutto considerando che molti dei modelli di Canon integrano un flash pop-up. È chiaro che la risposta è semplice: un flash serve per illuminare l’inquadratura e creare una fonte di luce alternativa, in modo da poter illuminare delle zone buie o realizzare bellissimi giochi di luce ed ombre.

Rispetto a quello integrato nelle fotocamere, un flash esterno porta con sé diversi vantaggi:

  • Produce più luce.
  • È più potente.
  • È orientabile.
  • Si può allontanare dall’obiettivo.
  • È personalizzabile con molte impostazioni.
  • Produce un cono di luce maggiore.
  • Permette l’utilizzo di filtri.

Con un flash esterno si può sfruttare ancora di più la legge dell’inverso del quadrato, nella quale si afferma che che la potenza della luce emessa da una qualsiasi sorgente è inversamente proporzionale al quadrato della distanza: in soldoni, quando aumenta la distanza del soggetto dal flash, la luce si riduce molto velocemente. Il che porta ad una conseguenza che si potrebbe definire “difficile e divertente”, perché è chiaro che senza le dovute attenzioni con un flash esterno molto potente si potrebbe ottenere un soggetto in primo piano molto luminoso ed uno sfondo troppo scuro, ma utilizzando un flash esterno con cognizione di causa si potrebbero realizzare degli scatti con dei giochi di luce decisamente di impatto e in grado di donare alla fotografia un’atmosfera unica.

Per quanto riguarda le fotocamere Canon, i flash esterni utilizzano la tecnologia e-TTL, con la quale viene calcolato il valore di esposizione automaticamente, e lo si può modificare attraverso la compensazione dell’esposizione del flash: una funzionalità molto importante, soprattutto quando si scatta in modalità automatica.

Come usare la fonte di luce

Nello specifico, si possono utilizzare i flash (o fonti di luce continua) per tre scopi ben precisi, ognuno dei quali porta con sé delle tecniche che è importante saper padroneggiare al meglio. Ecco le caratteristiche delle tecniche più importanti.

Schiarire le zone d’ombra

Quando si vuole schiarire le zone d’ombra, cioè in condizioni in cui – ad esempio – un soggetto è già illuminato da altre fonti luminose tipo il sole alle spalle, si tende a puntare il flash verso il soggetto limitando la sua potenza. Lo scopo di questa tecnica non è quello di rendere più luminoso il soggetto, ma di rendere più visibili le zone e i dettagli che (data la particolare illuminazione già presente) potrebbero essere scuri o in ombra. Si tratta di una tecnica molto usata nei ritratti e nei primi piani, che da il meglio di sé se utilizzata a dovere.

Illuminare un soggetto

Quando si vuole illuminare un soggetto con il flash, sarà necessario puntarlo precisamente verso di esso: in questo modo la luce emessa dal flash verrà riflessa immediatamente dal soggetto, ma se non si imposta il flash con attenzione potrebbe capitare di ottenere immagini con zone molto scure alle spalle del soggetto stesso.

Creare luce di riempimento

Infine, quando si vuole creare luce di riempimento (cioè la cosiddetta “luce morbida” o “luce diffusa), si potrà utilizzare il flash esterno direzionandolo verso l’alto oppure verso altre superfici sulle quali la luce potrebbe rimbalzare e diffondersi in “modo diffuso”. Con i flash esterni è possibile anche utilizzare i “diffusori”, particolari accessori pensati proprio con questo scopo.

Come scegliere il miglior flash per Canon

Dato per scontato che la prima caratteristica debba essere la compatibilità con le fotocamere prodotte dall’azienda e con i relativi modelli, passiamo ora a capire quali sono le caratteristiche tecniche più importanti da valutare nella scelta del miglior flash per Canon per le proprie esigenze.

Numero guida e potenza

La potenza, o numero guida, è una caratteristica del flash molto importante relativa proprio alla potenza luminosa del prodotto. Viene indicata con la sigla GN (acronimo di guide number) e misura la distanza massima entro la quale la luce di un flash riesce ad illuminare un determinato soggetto con una lunga esposizione. Questo valore è calcolato con un valore ISO fisso (solitamente 100), una distanza tra flash e soggetto costante e ad una certa apertura.

Il nostro consiglio è quello di evitare l’acquisto di modelli con GN inferiori ai 50, poco potenti e piuttosto limitanti per diverse situazioni di scatto e decisamente poco adatti a creare luce morbida o diffusa, tramite l’utilizzo dei diffusori o dei softbox.

HSS

Acronimo di Hugh Speed Sync, l’HSS è una tecnologia che permette di raggiungere dei tempi di lampo molto bassi. È una funzione molto utile in quelle situazioni in cui si ha bisogno di potenze di luce piuttosto contenute (ad esempio quando si scatta con ISO elevati o aperture ampie) o per scattare soggetti in movimento veloce: grazie a questa tecnologia i flash hanno la possibilità di emettere luce in tempi molto brevi.

È importante però fare attenzione ad un particolare molto essenziale: non tutte le fotocamere supportano l’HSS, quindi prima di acquistare un flash che sia dotato di questa tecnologia è necessario accertarsi che sia supportata dal corpo macchina sul quale si andrà ad utilizzare il flah.

TTL

Anche la funzione TTL è una di quelle cose che renderà molto più semplice l’utilizzo del flash. Acronimo di Through The Lens (Metering), si tratta di una tecnologia che permetterà l’impostazione automatica del corretto livello di output anche quando il flash non è puntato direttamente sul soggetto. È una grande comodità, che è possibile utilizzare sia quando si vuole illuminare un soggetto, sia quando si vogliono schiarire le zone d’ombra e si fa rimbalzare la luce sulle superfici o si utilizzano softbox o diffusori.

Ma, anche in questo caso, non tutte le fotocamere supportano il TTL ed è importante accertarsi di questa cosa prima di acquistare un flash TTL, altrimenti si rischierebbe di spendere cifre esorbitanti senza la minima necessità.

Ricarica del flash

il tempo di ricarica non è altro che l’intervallo che deve passare da uno scatto e l’altro affinché il flash possa emettere luce alla potenza desiderata. È chiaro quindi che è una delle caratteristiche tecniche che più limitano l’operato dei fotografi, e che è necessario tenere in considerazione con cognizione di causa prima dell’acquisto di un qualsiasi flash esterno: avere un tempo di ricarica basso potrebbe essere molto utile per gli scatti a raffica.

È chiaro però, che flash con ricarica rapida devono essere utilizzati con fotocamere di fascia alta e in grado di scattare fotografie molto velocemente, il nostro consiglio è quindi quello di investire su un modello che abbia un tempo di ricarica adatto alle prestazioni di “scatto a raffica” della fotocamera con la quale verrà utilizzato: prendere un flash più veloce della macchina fotografica sarebbe solo uno spreco di soldi.

Angolo di rotazione

L’angolo di rotazione della testina, non è altro che il valore che sta ad indicare il limite fisico oltre il quale non si potrà ruotare (e direzionare) la zona luminosa del flash. Gran parte dei modelli in vendita hanno un angolo variabile tra i 180 e i 360 gradi, ma esistono anche modelli che permettono la rotazione sull’asse verticale tra i 60 e i 97 gradi: sono questi quelli che ci sentiamo di consigliarvi, soprattutto se avete intenzione di far rimbalzare la luce su soffitti e superfici, in modo da creare della luce morbida o della luce di riempimento.

Modalità

Quando si parla di modalità in un flash esterno, si potrebbe discutere per ore circa le opzioni di controllo manuale. In realtà, in questo caso vorremmo focalizzarci sulle cosiddette modalità Slave, che permettono ad un flash speedlite di scattare solo nel momento in cui rileva l’attivazione di un altro flash. Non per niente “slave” in italiano significa “schiavo”, il che rende molto chiara la struttura di questa modalità.

La rilevazione dello scatto viene eseguita da una cella ottica integrata nel flash stesso, e si suddivide nelle seguenti due modalità:

  • Slave S1: con questa modalità il flash scatta nel momento in cui la cella ottica rileva qualsiasi tipologia di lampo, anche i pre-flash.
  • Slave S2: con questa modalità il flash scatta solo quando verrà eseguito lo scatto dalla fotocamera, e non si attiverà in presenza di pre-flash o illuminazioni dedicate al metering per le impostazioni di scatto.

Utilizzare un flash compatibile con le modalità Slave potrebbe essere molto comodo e permetterebbe di sfruttare anche il flash pop-up integrato in diversi modelli, ma attenzione alle impostazioni: è necessario calcolare bene l’angolo di riflesso del cono di luce e la potenza di illuminazione per avere degli scatti adeguati.

Opzioni wireless

Alcuni flash per Canon delle migliori marche, integrano inoltre una funzionalità wireless che ne permetterà l’utilizzo anche se non collegati fisicamente alla fotocamera o montati sulla slitta dedicata al flash. Si tratta di una soluzione decisamente utile soprattutto quando si vuole scattare realizzando dei giochi di luce ed ombre particolari, oppure quando si vuole distanziare il flash dall’obiettivo della fotocamera per evitare fastidiose ombre.

È chiaro però, che non tutte le fotocamere supportano i flash wireless, ed è per questo importante accettarsi di questo particolare prima di acquistare un flash di questo tipo che, generalmente, è più costoso di flash non wireless.

Migliori flash per Canon economici (a meno di 100 euro)

Iniziamo la nostra guida all’acquisto con l’elenco dei migliori flash per Canon economici, prodotti che è possibile acquistare con una spesa inferiore ai 100 euro e che sono perfetti per i fotografi amatoriali o per chi vuole iniziare ad utilizzare questo particolare accessorio.

Neewer TT560

Il Neewer TT560 è un ottimo flash per Canon economico caratterizzato da un angolo di rotazione verticale massimo di 90 gradi ed un angolo di rotazione orizzontale di 270 gradi. Non è un modello che supporta il TTL, ma è compatibile con tutte le fotocamere Canon Digital EOS ed integra una gestione dell’alimentazione indipendente. Nel flash è inoltre presente un diffusore opaco, per la luce morbida, e la potenza di illuminazione è regolabile in 8 livelli.

Neewer TT560 Flash Speedlite per Canon Nikon Sony Panasonic Olympus Fujifilm Pentax Sigma Minolta Leica e altre SLR Digitali SLR Film SLR Camere e Camere Digitali con singolo contatto caldo a slitta

Yongnuo YN-560 – Mark III

Molto apprezzato dagli utenti e titolare della qualifica di Amazon’s Chouce, lo Yongnuo YN-560 – Mark III è un ottimo flash per Canon che fa del rapporto qualità prezzo una delle sue armi migliori. È dotato di un ricevitore a 2.4 GHz, quindi può essere utilizzato in modalità wireless, ed ha un tempo di scatto che varia tra 1/200s a 1/20000s. È in grado di supportare anche diverse gamme di ottiche, tra le quali 24, 28, 35, 50, 70, 80 e 105 mm e permette la ricarica delle batterie tramite una porta integrata.

Yongnuo YN-560 - Mark III, Flash 2.4GHz per Canon/Nikon/Pentax/Olympus -3%

YongNuo YN560 IV

Lo YongNuo YN560 IV può essere utilizzato come unità master, fornisce 3 gruppi indipendenti con controllo capacità e supporta la modalità wireless Slave grazie al trasmettitore di segnale wireless. Si tratta di un modello molto veloce con sistema a grilletto integrato che permette il salvataggio di impostazioni personalizzate tramite dei tasti funzione presenti nel retro. Può essere ruotato verticalmente a 90 gradi ed integra un diffusore per luce morbida.

YongNuo YN560 IV YN-560IV, flash wireless Speedlite, Master + Slave + sistema a grilletto integrato, per Canon, Nikon, Pentax, Olympus, Fujifilm, Panasonic e altre fotocamere digitali

Milgiori flash per Canon di fascia media (a meno di 200 euro)

Continuiamo con i flash per Canon di fascia alta, una fascia di prezzo in cui con una spesa inferiore ai 200 euro è possibile acquistare prodotti caratterizzati da un ottimo rapporto qualità prezzo, adatti anche a scopi più professionali e realizzati con ottimi materiali e tecnologie.

Canon Speedlite 270EX II

Il Canon Speedlite 270EX II è un flash originale dalle dimensioni estremamente compatte, che è possibile utilizzare come flash remoto o collegandolo sulla fotocamera. Se non si vuole l’ingombro di flash più grossi, questo è il modello perfetto anche grazie all’orientamento verticale e la sua perfetta esposizione di scatto. È un modello con un NG a 27 in condizioni di ISO 100, il che lo rende molto adatto allo scatto di fotografie in ambienti chiusi.

Canon Speedlite 270EX II Unità Flash Compatta ISO 100, colore: Nero

Godox V860II-C

Il Godox V860II-C è un flash con caratteristiche da top di gamma, ma venduto ad un prezzo molto accessibile. È compatibile con il sistema Canon E-TTL II Autoflash ed offre una potenza di fuoco che può arrivare fino a 200mm. La testa si può piegare da -7 a 90 gradi verticalmente o ruotare a 180 gradi orizzontalmente e supporta la tecnologia HSS per scattare con tempi di esposizione fino a 1/8000s. È alimentato da una batteria al litio ricaricabile da 2000 mAh, ed integra un ricevitore wireless in grado di funzionare anche ad una distanza di ben 100 metri.

Godox V860II-C Pionieristico 2.4G Wireless E-TTL II Li-on fotocamera Flash Speedlite per Canon 50D 60D 6D 1DX 580EX II 5D Mark + LETWING Lens Panno (V860II-C)

Metz Mecablitz 52 AF-1

Il Metz Mecablitz 52 AF-1 è uno dei migliori flash compativbili per Canon, consigliato per fotografi esperti e con un ottimo rapporto qualità prezzo. Può essere utilizzato come unità slave TTL e controllato dalla fotocamera, oppure come master e supporta la tecnologia E-TTL e E-TTL II di Canon. La testa del flash integra un meccanismo di zoom motorizzato, che si regola automaticamente in base alla focale in uso, con un range da 24 a 105 mm espandibile. Supporta inoltre la tecnologia HSS che permette di utilizzare qualsiasi velocità di otturatore, e si può orientare in sù di 90°, a destra 120° e a sinistra 180°.

Metz Mecablitz 52 AF-1 Digital Flash per Canon, Modo E-TTL/E-TTL 2, Aggiornabile via USB, Nero -24%

Migliori flash per canon di fascia alta (a più di 200 euro)

Arriviamo infine ai migliori flash per Canon di fascia alta, prodotti più costosi pensati per scopi professionali e compatibili con tutte le più moderne tecnologie supportate dalle fotocamere prodotte dalla celebre azienda.

Nissin Di700

Il Nissin Di700 è un ottimo modello con flash off-camera, che combina un flash e un dispositivo remoto che comunicano tramite radiofrequenza a 2.4 GHz fino ad una distanza massima di 30 metri. La testa può essere ruotata di 180° orizzontalmente, e piegata verticalmente tra -7° e 90°. Integra un display a colori molto luminoso ed un numero di guida è di 54 in condizioni di ISO 100. Il tempo di riciclo è da 0.1 a 4 secondi, abbastanza veloce anche per fotografi professionisti e ottimo per la ritrattistica da fare in uno studio fotografico.

Nissin Di700 a Flash, Fulmine incl. rilascio di otturatore per Canon, Nero

Canon Speedlite 430EX III-RT

Compatibile con Canon E-TTL ed E-TTL II, il Canon Speedlite 430 EX III-RT è un ottimo modello molto amato tra i professionisti, con un rapporto qualità prezzo eccesionale. Si tratta di un flash con un numero guida di 43 a ISO 100 e 105mm, caratterizzato da un range di zoom che varia da 24 a 105 mm. La testa si può piegare di 90 gradi e si può ruotare di 180 gradi a sinistra e 150 gradi a destra. Funziona anche in modalità wireless in radiofrequenza a 2.4 GHz, con una distanza massima di 30 metri e grazie al bounce adapter si potrà attenuare la potenza di scatto per fotografie con luce soffusa.

Canon Speedlite 430 EX III-RT Flash, Numero Guida 43, Nero/Antracite -17%

Canon Speedlite 600 EX II-RT

Il Canon Speedlite 600 EX II-RT è il flash top di gamma al prezzo più conveniente in commercio, compatibile con sistema Canon E-TTL II Autoflash che offre una notevole potenza di illuminazione con un NG di 60 in condizioni di ISO 100 a 200mm. Supporta quindi uno zoom che varia da 20 a 200, e la testa è in grado di piegarsi verticalmente tra -7° a 90°, e si può ruotare di 180 gradi sia a destra che a sinistra. Supporta la tecnologia HSS che permette di scattare con tempi di esposizione fino a 1/8000s e permette la modifica manuale di tutte le impostazioni. È un prodotto alimentato da una batteria ricaricabile da 2000 mAh che dispone anche di funzionalità wireless via radio a 2.4 GHz e che funziona con una portata di ben 100 metri.

Canon Speedlite 600 EX II-RT Lampeggiano per Videocamera

Fonte : Fanpage