Zack Snyder voleva un film vietato su Wolverine dieci anni prima di Logan

Forse non tutti sanno che nel 2007, fresco del successo di 300, a Zack Snyder venne offerta la possibilità di dirigere X-Men Origins: Wolverine, possibilità che però rifiutò dopo che la sua proposta per un film vietato ai minori venne rifiutata.

In un’intervista del 2007, Snyder parlò della sua intenzione di realizzare un film di supereroi che fosse targato R: “Sarebbe bello, un film di supereroi classificato come R, è fantastico, non mi interessa di cosa si tratti. Wolverine sarebbe figo se fosse valutato R.” Nella stessa intervista, anticipò di essere stato preso in considerazione per la regia del film con Hugh Jackman: “Ho letto la sceneggiatura, è bella ma non c’è modo per me di portarla avanti. Mi hanno cercato, ma ho detto, beh, non saprei. Sarebbe una cosa che, se non avessi Watchmen, sarei interessato a Wolverine.

In pratica non c’è mai stata possibilità che questo film venisse realizzato, ma sarebbe stato affascinante se fosse successo: la sceneggiatura originale, tra l’altro, venne scritta da David Benioff, futuro co-creatore di Game of Thrones, ma poi fu ritoccata e abbassata a Pg-13.

Fino a poco tempo fa, fare un film di supereroi classificato come R era considerato come una grande scommessa: Blade venne classificato R ma non fu un enorme successo finanziario, stesso dicasi per Watchmen di Snyder. E’ stato nel 2016 che Deadpool ha mostrato le potenzialità del pubblico adulto, con Logan che è arrivato l’anno successivo e poi Joker nel 2019.

Per altri approfondimenti vi rimandiamo all’Everycult su Watchmen e all’Everycult su Batman v Superman.

Fonte : Everyeye