Scary Stories to Tell in the Dark 2, ufficiale il sequel diretto ancora da André Øvredal

Paramount Pictures e Entertainment One hanno annunciato ufficialmente l’inizio dei lavori su un sequel di Scary Stories to Tell in the Dark, la pellicola horror uscita alla fine del 2019 e prodotta tra gli altri anche da Guillermo del Toro e che ha ricevuto buoni consensi sia di pubblico che di critica.

Già confermato il ritorno in questo sequel di parte del team creativo dietro l’originale, capace di incassare oltre 105 milioni di dollari a fronte di un budget di appena 25 milioni: André Øvredal riconfermato alla regia, mentre Dan Hageman e Kevin Hageman si occuperanno nuovamente della sceneggiatura. Al momento il coinvolgimento di Guillermo del Toro nel sequel si ferma alla semplice stesura del soggetto e non è chiaro se riprenderà anche il ruolo di produttore.

Il primo film era tratto dall’omonimo e terrificante bestseller di Alvin Schwartz, autore cult della narrativa horror, famoso per la sua prolifica produzione letteraria dedicata a opere che hanno esplorato il folklore della cultura americana muovendosi tra miti, leggende e racconti di paura. In realtà, Scary Stories to Tell in the Dark fa parte di una saga letteraria pubblicata tra il 1981 e il 1991, corredata da illustrazioni originali di Stephen Grammel e composta da 29 storie tra magia e terrore: è a queste che Guillermo del Toro si è ispirato nello scrivere il soggetto.

La struttura antologica del film nacque da un’idea presa direttamente da Il labirinto del fauno, come rivelò lo stesso del Toro: “Dal momento che sono stato coinvolto ho rifiutato di fare un filma antologico, e ho detto che ne Il labirinto del fauno ho creato un libro che si sarebbe scritto da solo per chiunque lo avesse aperto. E così ho pensato “Usiamo questa idea in un modo spaventoso – con il libro che ti legge dentro e scrive una storia il più spaventosa possibile e che tu sei obbligato a vivere. In questo modo potevamo creare una storia completa con dei personaggi“.

Fonte : Everyeye