Un chilo di droga e 38 mila euro messi sottovuoto: blitz nella base di 2 pusher

Nascondevano un chilo di droga e di 38.220 euro. Ad insospettire gli investigatori del commissariato Genzano, gli strani movimenti nei pressi dell’abitazione di un 36enne romano con precedenti per spaccio, che è stato più volte visto, in orari serali, uscire da casa per salire in auto con delle persone e tornare poi a piedi da solo.

In una circostanza l’uomo è stato seguito fino a casa di un 34enne romano, ed è stato visto entrare nell’appartamento, per uscirne poco dopo con delle bustine, date poi a delle persone che lo stavano aspettando fuori, in cambio di denaro. Fermato dai poliziotti per un controllo mentre si trovava a bordo della sua auto, il 36enne è apparso piuttosto nervoso, soprattutto quando gli è stata chiesta spiegazione di una macchina per il sottovuoto che aveva sul sedile del passeggero.

Perquisita la sua abitazione, gli investigatori hanno trovato un involucro in cellophane trasparente, con all’interno 1,60 grammi di cocaina, in un quadro elettrico vicino alla porta e 38.220 euro, suddivisi in 3 confezioni sottovuoto, nella cassaforte.

In casa del 34enne, invece, gli agenti hanno scovato, nella camera da letto, in mezzo alla biancheria, in un cassetto dell’armadio, una confezione sottovuoto in plastica trasparente, contenente 217 grammi di cocaina, avvolta in una busta di pane; nella camera del figlio, dentro un armadio e in mezzo ai vestiti, un involucro sottovuoto in cellophane trasparente, con all’interno 613 grammi di hashish ed un altro, sempre sottovuoto, con dentro 109 grammi di marijuana; nella stessa camera, ma in una scatola in plastica, 22 grammi di marijuana; in cucina, all’interno di un contenitore in plastica custodito sopra i pensili, 9 grammi di hashish avvolti nella plastica e 20 grammi della stessa sostanza avvolti nella carta alluminio, un taglierino di 23 centimetri, un bilancino di precisione ed altro materiale per il confezionamento delle dosi.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Al termine degli atti di rito i 2 pusher sono stati arrestati e condotti, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, nel carcere di Velletri.

Fonte : Roma Today