Coronavirus, sarà possibile fare il bagno al mare? Cosa dicono gli esperti

Esiste il pericolo di infettarsi anche in acqua? Secondo diversi esperti, il rischio di contrarre il Covid-19 facendo il bagno al mare è praticamente inesistente. Così ci aveva assicurato il virologo Fabrizio Pregliasco, e così la pensano anche molti altri studiosi interpellati sul tema. Per Gianni Rezza, direttore del reparto malattie infettive dell’Istituto Superiore di Sanità, “l’acqua di mare non è assolutamente” pericolosa perché, ha spiegato a Quotidiano.net, “la diluizione garantita dal mare risolve il problema”.

Coronavirus, fare il bagno al mare è sicuro

Della stessa opinione anche Pregliasco. “Nell’acqua – ha osservato il virologo – c’è una diluizione pazzesca, la quota di goccioline va quindi a disperdersi”. In mare la capacità del virus di propagarsi attraverso l’acqua è dunque molto scarsa. Ovviamente bisognerà rispettare il distanziamento sociale ed evitare di avvicinarsi troppo agli altri bagnanti. Non solo. Alfredo Rossi, medico e direttore sanitario della Società Nazionale di Salvamento, ha spiegato al Corriere della Sera che nonostante il mare sia tutto sommato sicuro, il virus potrebbe essere presente “a livello critico nelle aree marine adiacenti allo sversamento e nelle acque reflue di scarichi organici a causa della trasmissione fecale, proprio come succede per altri virus e batteri”.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Coronavirus, lo studio sulle acque reflue non depurate

Quella che le acque reflue non adeguatamente depurate possano essere un veicolo di contagio è una eventualità che gli scienziati non escludono e che stanno studiando. In un documento diffuso dall’Epicentro Iss viene infatti spiegato che “i virus escreti con feci, urine, vomito, saliva o secrezioni respiratorie entrano nel sistema fognario”. I rischi per la salute tuttavia sono ben pochi e riguardano solo le acque non depurate perché, spiega l’Iss, “i virus che entrano nell’impianto di depurazione vengono generalmente inattivati dai processi di trattamento fisici, biologici e chimici”. Ciò detto resta altamente consigliato, anche come norma igienica, evitare di fare il bagno in prossimità di acque di scarico.  Per il resto, ci si potrà tuffare con relativa tranquillità. Il bagno al mare è salvo. Nuovi decreti permettendo.

Fonte : Today