Vieri: “Questa quarantena è dura. Sapete quanto peso adesso? Sono arrivato a 106 kg”

Christian “Bobo” Vieri è sempre stato un bomber di peso ma le physique du rôle lo ha perso da un bel po’. Da quando ha appeso le scarpette al chiodo (anche quelle da ballerino) ed è divenuto, poco alla volta, papà a tempo pieno pure lui s’è dovuto arrendere all’incedere del tempo e dei chili di troppo. Bei tempi quelli del foot-volley giocato in spiaggia, delle nuotate nel mare azzurro e cristallino di Formentera… per un po’ dovrà dimenticarle, la reclusione casalinga forzata non ammette strappi alla regola a causa dell’emergenza coronavirus.

Qualche strappo – anche più di uno… – l’ex attaccante della Nazionale lo ha fatto a tavola tralasciando palestra e quant’altro lo ha sempre aiutato a tenersi in forma. Nel corso della trasmissione di Bruno Vespa, “Porta a Porta”, Vieri ha ammesso di essersi un po’ lasciato andare.

Non è facile questo periodo – ha ammesso nel corso dell’intervista -. È già un mese che stiamo in casa con due bambine piccolissime e cerchiamo di far passare loro il tempo. Ormai sono arrivato a pesare 106 kg, aumento tutti i giorni… Se riesco a tornare a 95 kg sarebbe fenomenale, ma dovrei cominciare una dieta e fare un po’ di allenamenti. Il fatto è che in questo momento mi sono impigrito.

Costretto a casa, Vieri trova il modo di evadere dalle mura domestiche attraverso la Rete. Lo fa concedendosi dirette su Instagram assieme ad ex compagni di squadra e di Nazionale come Ronaldo (il fenomeno brasiliano), Antonio Cassano, Daniele Adani (oggi opinionista Sky) e l’ex capitano della Roma, Francesco Totti. Un po’ si diverte a sfogliare l’album dei ricordi, un po’ ammazza il tempo. Che fare se devi stare per forza a casa?

Parliamo di calcio, di vita quotidiana e di qualcosa che è successa nel passato – ha aggiunto Vieri -. Diciamo che trascorriamo un paio di ore e ci facciamo compagnia così. Totti mi ha confessato che accompagna il figlio a giocare nelle giovanili della Roma ma non entra a Trigoria. Una cosa veramente brutta da sentire per un calciatore come lui che alla Roma è stato 30 anni e ha dato tutto alla società.

Fonte : Fanpage