Il Santo, Chris Pine nel reboot del film con Val Kilmer

Chris Pine protagonista del reboot de “Il Santo”, film cult anni ’90 con Val Kilmer

Il Santo” è uno dei film cult degli anni ’90, giunto in sala precisamente nel 1997, con protagonista Val Kilmer. Nonostante l’emergenza coronavirus (AGGIORNAMENTI – LO SPECIALE – LA MAPPA) costringa l’industria cinematografica a bloccare alcuni progetti e rimandarne altri, da “No Time To Die” a “Fast & Furious 9”, non si è mai smesso di guardare al futuro, ideando nuovi progetti.

Seguendo la linea nostalgica degli ultimi anni, la Paramount pare pronta ad avviare la produzione di un reboot de “Il Santo”. Stavolta però, al posto di Val Kilmer, ci sarà Chris Pine. Manca ancora l’annuncio ufficiale ma tutto sembra andare nella giusta direzione.

A dirigere il film sarà Dexter Fletcher, noto per “Rocketman”, con Seth Grahame-Smith alla sceneggiatura. Un progetto che gli studios valutano ormai da alcuni anni, tentando di riportare in auge il personaggio, amato negli anni ’60, con la serie TV che vedeva come protagonista Roger Moore. Nel 2018 sembrava esserci Chris Pratt in cima alla lista delle preferenze, ma il Peter Quill di “Guardiani della Galassia” sembra ormai essere stato battuto.

Il Santo, la trama

La serie de “Il Santo” si basa sul personaggio letterario Simon Templar, ideato nel 1928 da Leslie Charteris, protagonista del romanzo “Meet the Tiger!”. Un ladro gentiluomo ma, soprattutto, un vero avventuriero. Nelle stagioni andate in onda negli anni ’60, il Santo aiutava coloro che la polizia non riusciva a proteggere. Un uomo buono ma ai limiti della legge, con alle calcagna l’ispettore Teal di Scotland Yard.

Nel film con Val Kilmer si conserva il nome, Simon Templar, così come la sua indole. È un ladro dotato di un’abilità straordinaria. Riesce a cambiare con grande facilità travestimento e identità. Il soprannome Il Santo deriva dalla sua tendenza a utilizzare nomi di santi cattolici per le differenti identità sfruttate per le avventure di cui è protagonista.

Cresciuto in un orfanotrofio cattolico, il suo vero nome è John Rossi. Ha però scelto di farsi conoscere dal mondo come Simon Templar, in onore di Simone Mago e dei cavalieri templari. Non è ancora chiaro se la sceneggiatura del nuovo film reboot andrà a ricalcare quella degli anni ’90, con alcune modifiche, o se si tenterà di scrivere qualcosa di totalmente differente. Non è da escludere l’ipotesi che si intenda avviare una saga action, sfruttando il materiale letterario e televisivo.

Fonte : Sky Tg24