Earth Day, a casa gli italiani si scoprono green: largo agli youtuber sostenibili

Tre mesi di lockdown sembrano aver cambiato il nostro punto di vista. Nella Giornata della Terra, la prima dopo 50 anni in isolamento per la diffusione della pandemia Covid 19, guardiamo dalla finestra riflettendo sulle nostre abitudini e su quanto impattano sull’ambiente. Lo dimostra il trend di ricerche su Google, che proprio negli ultimi 90 giorni ha registrato un aumento delle ricerche su “come vivere uno stile di vita sostenibile” del 4,550% (fonte Google Trends). E se guardiamo al nostro Paese, il picco nelle ultime settimane rispetto agli ultimi 12 mesi riguarda soprattutto i contenuti su come riciclare gli oggetti intorno a noi e il fai-da-te.
 

La sostenibilità comincia dai piccoli gesti

E anche in quanto a sostenibilità YouTube è una miniera di consigli e di esperienze da condividere. Basti pensare ai canali informativi tematici, tra i tanti LifeGate e NatGeoTV, e i migliaia di creator che offrono dagli haul sullo shopping sostenibile ai consigli su come sostituire oggetti comuni con prodotti a rifiuti zero, fino ai plant tour da appartamento. Sì, perché anche lo shopping può e cerca di essere sostenibile, come spiega ad esempio Camilla Mendini, che si è trasferita a vivere a New York con marito e bambini e da tempo si occupa di moda, tanto da creare il proprio marchio e con la sua serie Haulternative aiuta a conoscere brand sostenibili o artigiani. Dai maglioni ai costumi da bagno, passando per gli accessori per i più piccoli, fino all’abbigliamento per l’attività fisica. La moda sostenibile è una passione in crescita, come dimostrano anche Miss Tinti, il giovane canale Chihuahua Attitude, DarialNaturale e molti altri.

E se viaggiare non è ancora possibile, la vita in camper offre tanti spunti. Ora come ora anche i Viaggiatori Ecologici sono ‘fermi’ ma l’avventura continua su YouTube per Valentina, Edoardo e il loro cane Bubble che sono partiti l’estate scorsa in camper dalla loro città, Torino. Hanno attraversato l’Italia per ripulirla dai rifiuti, ma con l’intento di stimolare consapevolezza nelle persone sulla tutela dell’ambiente, primo passo verso uno stile di vita più sostenibile. Sono loro, adesso, a insegnare come fare il detersivo liquido per la lavatrice, se si dovesse restar senza. Oppure a risolvere l’eterno dilemma dei calzini spaiati.

Anche in cucina entra la sostenibilità. Lo dimostra Carlotta sul suo canale Cucina Botanica. Insegnante di cucina, incoraggia le persone a scegliere un’alimentazione sana e sostenibile. E lo fa con ricette gustose, consigli sull’alimentazione, idee per mangiare meglio, anche imparando a consumare ingredienti spesso meno noti. Per imparare, ad esempio, a cucinare la quinoa o l’hummus di pomodori secchi.

Riciclare? Provare è facile

Chi non si è trovato a riempire sacchi di cose da buttare ogni volta che si fanno le pulizie di primavera? Senza pensare che a volte si possono recuperare cose impensabili, risparmiando, evitando lo spreco e scoprendo le mille sfaccettature della creatività. Antonella, sul suo canale  An Italian in Sweden ci insegna come trasformare i vecchi jeans in una coperta da pic-nic. Claudia con Laboratorio Puppetti guida nella realizzazione di un cesto di ispirazione etnica dagli avanzi di tessuto. Mentre Annachiara, per gli amici Naki, mostra come riciclare la carta per fare dei biglietti d’auguri con i semi. Vivi con Letizia  dedica tutto un canale al riciclo creativo: per scoprire cosa si può fare con le vaschette di plastica. Ma anche The Jackal non sono da meno e insegnano le ”8 cose che (forse) non sapevate sul riciclo” .

DIY (do it yourself): è l’ora del fai-da-te

“Come fare…” è una delle domanda più ricorrenti su YouTube. Più che mai ora che siamo in casa e cerchiamo spesso soluzioni fai-da-te. Ma già da tempo i creator più ispirati rispondono con le proprie abilità inventando ricette e istruzioni per darsi da fare. Per gli appassionati del legno c’è il canale YouTube di Stefano il Falegname, che insegna come restaurare le persiane in legno, dare nuova vita a un vecchio mobile con cassetti, ma anche  come costruire una sedia o apprendere le tecniche di base della fresatura. Per l’artigianato digitale c’è invece Mattley  realizza molti progetti fai-da-te con le più svariate tecniche e tecnologie da maker. Che si tratti di realizzare un cassetto, una parete portaminuterie o semplicemente un timbro in legno

Anche il beauty ha il suo fai-da-te: Adriana Spink mostra come preparare 3 maschere per il viso ma dedica anche tutta una playlist a tanti trucchi di bellezza. Mentre Jakidalemostra come costruire un’amaca e il Pancalaio Matto come realizzare panche e sedute in pallet. Per il restyling del balcone o del terrazzo ci sono i consigli di Tati’s Things. Potete anche cimentarvi a costruire una zanzariera da cima a fondo, ma se siete fra coloro che nel 2019 hanno cercato su Google “come fare un pollaio in casa”, potete fare riferimento a Matt The Farmer, il contadino di YouTube che fa vedere come ha costruito il suo.

Fonte : Repubblica