La Francia intima a Google di pagare gli editori per i contenuti che condivide

BRUXELLES – Nuovo capitolo nel braccio di ferro che vede impegnate i vari editori europei da una parte e il gigante delle ricerca online, Google, dall’altra. In Francia l’azienda di Mountain View dovrà negoziare – “in buona fede” – con i gruppi editoriali il compenso da riconoscere loro per poter condividere i contenuti online, ha stabilito l’autorità per la concorrenza francese ordinando al motore di ricerca di “intraprendere, entro tre mesi, i negoziati con gli editori e le agenzie di stampa sulla remunerazione per il riutilizzo dei loro contenuti protetti”.Tecnologia
Fonte : Repubblica