La vita in una favela di São Paulo durante l’epidemia

“Non riusciamo a rimanere a casa. Abbiamo tre bambini che hanno bisogno di cibo”, dice nel video Marcia Custódia, abitante di una favela di São Paulo. “Anche a livello igienico siamo al limite, non abbiamo il disinfettante perché non ce lo possiamo permettere”.

Al 9 aprile, in Brasile, i contagi da covid-19 hanno superato i 16mila e i morti sono più di ottocento. Nelle favelas del paese, dove i casi sono in aumento, la situazione è particolarmente critica a causa della povertà e delle scarse condizioni igieniche in cui sono costretti a vivere gli abitanti. La maggior parte di queste persone non ha risparmi per sopravvivere e svolge attività lavorative informali, non avendo una rete sociale in grado di sostenerle: “La gente è chiusa in casa da giorni senza alcun aiuto da parte delle autorità”, spiega Aran Ramos della ong Instituto resgatando vidas.

Il video della Folha de S. Paulo.

Fonte : Internazionale