A passeggio con la figlia nella mano e la droga in tasca per le strade di Ercolano

A spasso per le strade di Ercolano assieme alla figlia minore, con in tasca cento grammi di hashish. Questa la scoperta dei carabinieri ad Ercolano, nel Vesuviano. L’uomo, N.A., trentatreenne del posto già noto alle forze dell’ordine, stava passeggiando lungo via Panto, una delle traverse di via Pugliano, la zona del mercato ercolanese in pieno centro storico, quando si è imbattuto nei carabinieri, che stavano pattugliando il territorio: i militari dell’Arma lo hanno così avvicinato per chiarire i motivi della sua presenza in strada visto il decreto governativo che limita gli spostamenti per arginare la diffusione del coronavirus sul territorio nazionale.

L’uomo ha provato a giustificarsi con i militari dell’Arma spiegando che fosse in strada per passeggiare con la figlia minore, ma i carabinieri si sono insospettiti ed hanno così comunque proceduto ad una verifica più approfondita, facendo scattare anche una perquisizione. E così, oltre a scoprire che l’uomo fosse persona già note alle forze dell’ordine per reati specifici, hanno rinvenuto nelle tasche del trentatreenne ben cento grammi di hashish, nonché ben 395 euro in contanti. A quel punto, per l’uomo è scattato l’arresto: la droga ed il denaro sono stati sequestrati. Quest’ultimo infatti, che si trovava nelle sue tasche in banconote di piccolo taglio ed assieme ai cento grammi di droga, è stato ritenuto il provento dell’attività di spaccio dell’uomo. Il trentatreenne è stato così assegnato, dopo le formalità di rito, al regime dei domiciliari: dovrà rispondere di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, ed è ora in attesa di giudizio.

Fonte : Fanpage