NÖCTÆ, il singolo è Scary Monsters and Super Creeps

Si chiamano NÖCTÆ e ci presentano in anteprima il video di Scary Monsters and Super Creeps : è la loro prima cover ed è un omaggio a due dei loro fondamentali mentori: David Bowie e Trent Reznor

Scary Monsters and Super Creeps è la nostra prima cover presentata al pubblico. Il nostro vuole essere un omaggio a due nostri fondamentali mentori: David Bowie e Trent Reznor. Noi siamo NÖCTÆ: un rock ‘n roll duo direttamente dalla capitale, Roma.  Nati dalle ceneri dei nostri precedenti progetti di cui eravamo fondatori e che hanno avuto una discreta risonanza su scala internazionale, Shiny Black Anthem e Beyond The Fallen, ci siamo finalmente uniti per dare corpo alle nostre visioni originarie e personali. La nostra formazione esiste da relativamente poco tempo: il nostro esordio, guidato dalla label nipponica Big In Japan Records di Tetsuya Nakagawa, risale infatti a fine ottobre scorso. Tuttavia, i percorsi ad intreccio che la vita ci ha proposto e che hanno funto da terreno fertile per la genesi di questo progetto, hanno richiesto dieci anni di sedimentazioni e terremoti, dal giorno in cui ci siamo conosciuti.

Dalla fondazione, siamo partiti immediatamente con delle date live, frutto del nostro precedente impegno nella scena underground/alternative che ci ha facilitato in un certo senso l’apertura del percorso, cosa che ci ha permesso di confezionare questo “after-video” dal sapore glitch-art molto grezzo e potente, utile a far rendere l’idea di quello che siamo in termini di performance. Abbiamo scelto questa cover di Bowie nello specifico, per rendere tributo ad un suo tour svoltosi negli Stati Uniti a metà anni novanta, in cui i Nine Inch Nails hanno affiancato il Duca Bianco per tutte le date: il Dissonance Tour. Il risultato è stato una bizzarra fusione dei due sounds, che per estetica e linguaggio sono in realtà interconnessi. All’epoca, questo non venne compreso appieno dalle schiere di fans dei rispettivi artisti, creando sgomento ed in un certo senso anche disappunto.

A oggi, nella storia della musica contemporanea, il tour è ancora oggetto di analisi, dibattito e studio in quanto una delle operazioni più riuscite in termini artistici e di raffinatezza. Molto ricercati ad oggi i bootlegs in una community di aficionados che vanta milioni di visualizzazioni e ascolti. Questo è il nostro ringraziamento a loro, agli artisti che ci hanno guidato ed indicato il cammino da percorrere. La riconoscenza verso quella risonanza a bassa frequenza, che ci faceva sentire meno soli e più compresi, quando percepivamo profonda solitudine nonostante fossimo circondati da moltitudini di persone spesso inconsapevoli anche del solo esistere.

Sono passati oramai quattro anni dalla morte dell’”Uomo che cadde sulla terra”, cosa che spinge artisti di tutto il pianeta a ricordarne il messaggio, la filosofia, lo spirito e l’emozione. Lo stesso Trent Reznor dei Nine Inch Nails, è solito riproporre cover di Bowie durante i suoi tour live in tutto il pianeta. La manifestazione del fatto che il segno che ha lasciato nel mondo della musica e della cultura in genere è più che profondo e di inestimabile valore. Cerchiamo dal nostro canto, di lasciar trapelare almeno un decimo di quest’amore e passione pulsante in questo nostro video. 

Fonte : Sky Tg24