Ana De Armas innamorata del suo personaggio in Knives Out: un ruolo su misura per lei

Cena con delitto – Knives Out non è stata soltanto una splendida occasione per Daniel Craig, ma ha permesso anche ad Ana De Armas di recitare nei panni di un personaggio che ha sentito particolarmente vicino.

Stiamo parlando della giovane Marta, uno dei personaggi più importanti: da infermiera della vittima finisce per interpretare tutta una serie di altri ruoli all’interno del film, che arrivano persino a mettere in dubbio la sua innocenza. Un personaggio nel quale De Armas si è sentita perfettamente a suo agio, come ha rivelato a Cinemablend:

Quando mi è stato finalmente possibile leggere la sceneggiatura completa di Knives Out, sono rimasta esterrefatta, e mi sono innamorata del personaggio. Marta è qualcosa che non avevo mai visto. Per War Dogs, o Knock Knock o Blade Runner le parti erano scritte per delle americane. Quando ho fatto l’audizione, hanno cambiato idea e hanno fatto in modo che la sceneggiatura funzionasse per me. Marta è stato un ruolo scritto per qualcuno di origine latina, e ciò ha aggiunto molto alla storia. Questi personaggi non esistono in genere. Certe opportunità sono davvero rare”.

Marta è infatti di origini sud americane, e ciò ha forse aggiunto un elemento di realismo che è andato a complicare in maniera ancora più interessante il suo modo di comportarsi. In molti vorrebbero vederla tornare nel sequel, ma nel frattempo l’attrice si gode la compagnia di Ben Affleck durante la quarantena.

Fonte : Everyeye