Chris Pratt improvvisò in una scena di Guardiani della Galassia, ma non lo disse a Gunn

Certi segreti meglio rivelarli a tempo debito, quando ormai non si corre più il rischio di far imbestialire la persona a cui li si era tenuti nascosti: lo sa bene Chris Pratt, che ha aspettato un bel po’ di tempo dall’uscita di Guardiani della Galassia per svelarne uno in particolare a James Gunn.

Il dettaglio tenuto nascosto dall’attore riguarda la scena in cui, al cospetto del Collezionista, Star-Lord si fa cadere di mano l’Orbe: la versione ufficiale, ovvero quella comunicata allo stesso James Gunn, era che la cosa fosse frutto di un incidente e che, quindi, l’oggetto fosse davvero sfuggito di mano a Pratt.

L’attore aveva in realtà appositamente improvvisato il gesto, come rivelato al regista soltanto poco tempo fa: “Nel commento al film dissi che Chris aveva lasciato cadere accidentalmente l’Orbe, perché pensavo fosse andata così. Solo l’anno scorso mi ha detto di averlo fatto di proposito, in realtà. Gli credo al 90%” ha rivelato Gunn.

Versione dei fatti confermata proprio dall’attore: “Cento per cento intenzionale. Meglio chiedere perdono che chiedere il permesso. L’ho imparato facendo Parks and Rec. Ho rotto di tutto sul set” ha spiegato Chris Pratt.

Sempre James Gunn ha svelato quanto inserire Thanos in Guardiani della Galassia abbia complicato i suoi piani; recentemente, inoltre, è stato rivelato che Michael Rooker avrebbe dovuto interpretare un altro ruolo in Guardiani della Galassia.

speciale

Star-Lord, Groot, Rocket Raccoon, Drax e Gamora: I Guardiani della Galassia

Fonte : Everyeye