Coronavirus, task force di medici e infermieri per controlli sui viaggiatori a Termini e Tiburtina

Controlli della temperatura ai viaggiatori. E, se necessario, una visita più approfondita. Partiranno domani le due task force composte da medici, infermieri e personale sanitario presso le due stazioni romane: Termini e Tiburtina. L’iniziativa è voluta da Protezione civile di Roma Capitale, Omceo Roma (l’Ordine dei medici) e Croce Rossa. 
Da domani mattina, 9 aprile, a partire dalle ore 5, da quando cioè apriranno gli scali ferroviari saranno presenti due task force sanitarie per la gestione del triage presso le due principali stazioni romane.

L’iniziativa, fa sapere Omceo in una nota, è fondamentale per contenere la diffusione del coronavirus e sperimentare questa tipologia d’intervento, nell’auspicabile fase 2, anche nelle stazioni della metropolitana, all’ingresso degli uffici pubblici e nei centri commerciali. Ai passeggeri verranno effettuati i controlli della temperatura e, qualora si rendesse necessario, si procederà a una visita più approfondita secondo quanto prevede il triage.

“Dunque, dopo i camper con personale sanitario volontario, che da settimane stanno girando nel territorio della Capitale e della sua provincia facendo tamponi ed effettuando visite a domicilio, specie nelle zone rosse di Nerola e Contigliano, l’Ordine dei Medici di Roma prosegue con iniziative sanitarie volte a contenere la diffusione dell’epidemia”, dichiara il presidente dell’Omceo romano, Antonio Magi.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

“In questi giorni che precedono la Pasqua, in cui non possiamo escludere, nonostante i divieti, che il traffico delle persone aumenti è bene non farsi trovare impreparati e intercettare chi transita dalle stazioni ferroviarie, bloccando coloro che possono costituire fonte di probabili contagi. L’iniziativa, volta a rafforzare la cinta di sicurezza intorno alla Capitale, è importante e per questo voglio ringraziare le Ferrovie dello Stato, la Croce Rossa e la Protezione Civile di Roma Capitale, messa a disposizione dal Comune, perché grazie ad azioni di prevenzione e’ possibile contenere i contagi e quindi l’emergenza sanitaria”. 

Fonte : Roma Today