Le patatine fritte del futuro sono fatte con la pelle di salmone

Dagli Stati Uniti arriva la proposta di Goodfish: “chips” di pelle di salmone selvaggio dell’Alaska, aromatizzate e trasformate in snack. Da provare?

La pelle del salmone è pronta a prendersi una clamorosa rivincita. Dallo status di scarto, a cui è sempre stata relegata, sta per diventare lo snack del futuro, trasformandosi in una validissima alternativa alle classiche patatine fritte nel sacchetto. O almeno questa è la curiosa proposta di Goodfish, un nuovo brand a stelle e strisce nato dalla collaborazione di Justin Guilbert e Douglas Riboud, già pionieri negli scorsi anni nel settore dell’acqua di cocco e delle alternative vegetali al latte.

Le promesse della pelle di salmone fritta e imbustata, almeno sulla carta, sembrano allettanti. Ogni sacchetto di “chips (dalle dimensioni decisamente contenute, con un peso complessivo di 0,53 once, ovvero circa 15 grammi) racchiude sette grammi di proteine e 800 mg di Omega 3, i preziosi acidi grassi contenuti nel pesce. Il tutto a fronte di zero carboidrati e di un apporto calorico che si aggira intorno alle 90 kcal a porzione: un dato di poco superiore all’equivalente in termini di peso delle patatine fritte classiche, nelle quali però grassi e carboidrati superano nettamente la quantità di proteine.

Non solo: lo snack targato Goodfish strizza l’occhio anche a tracciabilità e sostenibilità. L’azienda sottolinea con decisione che queste speciali chips sono prodotte con salmone selvaggio Sockeye dell’Alaska, 100% tracciabile; e che la produzione, andando a recuperare di fatto un materiale di scarto come la pelle, si inserisce nell’ambito della lotta agli sprechi alimentari. “Goodfish dimostra che l’innovazione, la trasparenza e la tecnologia applicate all’industria ittica possono andare ben oltre il mercato di nicchia, e ambire invece a quello mainstream”, spiega Douglas Riboud. “Il salmone che utilizziamo viene esclusivamente dalle migliori produzioni sostenibili di Bristol Bay”. I prodotti Goodfish, presentati proprio in queste settimane negli Stati Uniti, ma con l’approdo in Europa già nel mirino, sono attualmente venduti al prezzo di 2,99 dollari a sacchetto. Quattro le versioni disponibili: Chili Lime, Spicy Bbq, aromatizzate al mirtillo rosso e – per i puristi del salmone – semplicemente con sale marino.

Fonte : Wired