Mercato app, 39 miliardi spesi in sei mesi: dominano Apple e giochi

Durante i primi sei mesi del 2019 il mercato delle app su smartphone e tablet ha generato una spesa di quasi 40 miliardi di dollari, un dato che sottolinea una crescita rispetto allo scorso anno. Lo rivelano gli analisti di Sensor Tower, che hanno fatto il punto sul comportamento degli utenti di tutto il mondo sui dispositivi mobile tra App Store di Apple e e il Play Store di Google. A farla da padrone in termini di entrate, come già evidenziato nel recente passato, è il negozio virtuale di Cupertino, nonostante i download siano nettamente superiori su quello accessibile da Android.

Apple, più entrate con meno app scaricate

Rispetto ai primi sei mesi del 2018, il mercato mobile delle app è cresciuto del 15,4%, portando gli utenti a spendere globalmente 39,7 miliardi di dollari. Di questa somma, 25,5 miliardi provengono dall’App Store di Apple, che cresce a propria volta del 13,2%; aumentano del 19,6% anche le spese generate dal Google Play, che tuttavia si ferma a 14,2 miliardi di dollari, a grande distanza dal rivale di Cupertino. La differenza appare notevole soprattutto se si considerano le installazioni: i download registrati sullo store di Android sono infatti 41,9 miliardi contro i 14,8 miliardi di Apple, che tuttavia continua a generare quasi il doppio rispetto alla controparte.

Tinder: spese utenti per quasi 500 milioni

Guardando invece alle app più popolari, senza includere i giochi, Sensor Tower sottolinea come Tinder sia la regina delle entrate, toccando 497 milioni di dollari considerando entrambi gli store. Segue poi Netflix, che ha generato spese per 399 milioni di dollari. I videogame rimangono però le app di gran lunga più popolari, portando gli utenti a spendere 29,6 miliardi dei 39,7 totali dell’intero mercato. In questo ambito, trionfa Honor of Kings di Tencent (728 milioni di spesa), seguita da Fate/Grand Order e Monster Strike. C’è però spazio anche per grandi classici come Candy Crush Saga, che si piazza al quarto posto tra le app di giochi che hanno generato più spese. 

Fonte : Sky Tg24