Guardiani della Galassia 3, James Gunn si prepara ad esplorare le origini di Rocket Racoon

Nel corso di un watchparty organizzato sui social network, il regista e sceneggiatore James Gunn ha anticipato qualche piccolissimo dettaglio relativo a Guardiani della Galassia 3 e al futuro di Rocket Racoon.

Divenuto immediatamente uno dei personaggi più amati della cosmogonia del Marvel Cinematic Universe, il procione doppiato da Bradley Cooper potrebbe avere un ruolo importantissimo nel futuro del franchise, col terzo episodio della saga che potrebbe esplorarne le origini.

Per lo meno è quello che ha anticipato Gunn con un colpo di tweet:

Dirò solo che Rocket è una parte importante di ciò che accadrà in futuro – e molte di queste cose (come le cicatrici che stiamo per vedere sulla sua schiena) mettono in scena ciò che ho pianificato per Rocket fin dall’inizio.

Chiaramente la parte delle cicatrici era legata al discorso in diretta che il regista stava tenendo per commentare il primo episodio della saga, Guardiani della Galassia, uscito nel 2014 e considerato fra i migliori titoli mai prodotti dai Marvel Studios, nonché un esempio perfetto di space opera moderna. Ma che le ferite di Rocket siano state citate a proposito di “piani per il futuro”, lascia supporre che Guardiani della Galassia 3 non sarà incentrato solo sulla ricerca della nuova Gamora.

Voi cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti.

Per altre notizie, vi ricordiamo che i Guardiani torneranno in Thor: Love & Thunder. Inoltre, scoprite tutte le nuove uscite del MCU.

Fonte : Everyeye