Il nuovo Star Wars è ancora previsto per il 2022: la saga riuscirà ad evitare il rinvio?

Disney ha rivoluzionato il calendario del MCU e rinviato diversi importanti titoli come Mulan e Indiana Jones 5 a causa dell’emergenza Coronavirus, ma almeno per il momento la tabella di marcia dei nuovi film di Star Wars è rimasta invariata.

L’uscita delle prossime pellicole ambientate nell’universo di Guerre Stellari, la cui saga principale si è conclusa lo scorso dicembre con l’uscita di Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, è infatti ancora prevista per dicembre 2022, 2024 e 2026.

Non essendo ancora chiaro quale sarà il primo film ad entrare in fase di sviluppo – si parla della nuova trilogia di Rian Johnson, una pellicola prodotta da Kevin Feige e uno Star Wars ambientato su Exegol – il blocco momentaneo delle riprese non andrà a condizionare direttamente la produzione dei nuovi capitoli, cosa che invece potrebbe fare un eventuale slittamento di Avatar 2.

I quattro sequel della saga di James Cameron arriveranno infatti nelle sale ad anni alterni rispetto ai nuovi Star Wars (dicembre 2021, 2023, 2025 e 2027), e ricordiamo che di recente le riprese di Avatar 2 hanno subito uno stop proprio a causa dell’emergenza sanitaria. Tuttavia, se la pausa non si protrarrà troppo a lungo, Cameron potrà proseguire i lavori in vista di un regolare debutto nel 2021 che non costringerebbe la Disney a mettere mano al proprio calendario delle uscite.

Potrebbe inoltre rimanere invariato anche lo sviluppo di Cassian Andor e Obi-Wan Kenobi, la serie live-action targate Disney+ per cui non è ancora stato annunciato un inizio delle riprese.

Fonte : Everyeye