Signorini, bilancio sul GF Vip in piena emergenza: “Non è stato facile, ma sono fiero di me stesso”

Si conclude mercoledì 8 aprile un’edizione del Grande Fratello Vip decisamente lontana dalla leggerezza che caratterizza il genere televisivo cui appartiene. L’emergenza sanitaria dovuta al coronavirus scoppiata nel bel mezzo della sua messa in onda ha inevitabilmente scombussolato tutto, dinamiche di gioco, contenuti autoriali, tempi di una diretta televisiva settimanale spesso dedicata agli aggiornamenti sull’aggravarsi della situazione.

Per la prima volta al timone del reality, Alfonso Signorini è stato chiamato a destreggiarsi in un contesto tutt’altro che semplice, commentato in un’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni a poche ore dalla puntata conclusiva del programma. “È stata un’avventura che ricorderò per tutta la vita. Non ho avuto vita facile. Prima ho dovuto affrontare due prime serate alla settimana per tanto tempo, ed è stato un bel banco di prova. Poi mi sono trovato a gestire una situazione psicologicamente pesantissima. Non è stato facile, ma sono fiero di me stesso”, ha affermato il giornalista.

Signorini commenta l’edizione del GF Vip durante l’emergenza sanitaria

Nel rispetto delle disposizioni governative imposte durante l’emergenza sanitaria, il Grande Fratello Vip ha proseguito con la sua messa in onda senza pubblico in studio. “In realtà trovo che la sua assenza faccia bene al programma perché i concorrenti sono molto più autentici” il parere a riguardo di Signorini, per il quale sono state le prime puntate quelle più impegnative soprattutto dal punto di vista emotivo: “Le prime puntate, per l’emozione, ero convinto che mi stesse per venire un ictus, ero certo di avere un giramento di testa a causa della pressione. Ho il terrore di sentirmi male in diretta. Adesso ho un’altra paturnia: che mi venga un colpo di tosse e pensino che abbia il virus. È un incubo che ho anche di notte!”.

Signorini, il parere sui concorrenti del GF Vip

Alfonso Signorini ha detto la sua anche sui concorrenti di questa edizione, segnata anche dalle squalifiche di Clizia Incorvaia e Salvo Veneziano. “Salvo era un gran brava persona e Clizia una donna molto strutturata, ma hanno detto cose inqualificabili che andavano censurate”, ha affermato, mentre su Adriana Volpe: “È stata una grande protagonista, molto generosa. Ha mostrato di sé un volto che il grande pubblico e gli addetti ai lavori non conoscevano”.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Se lo vedremo ancora a condurre un reality? “Il programma ha funzionato e questo successo è dovuto per il 60% al cast. Ma ci sono voluti mesi per formarlo”, ha osservato: “Se avessi il tempo per lavorarci, lo rifarei volentieri. Cambiamenti? Squadra vincente non si tocca. E nemmeno i miei papillon!”.

Fonte : Today