Giardinaggio in quarantena, norme e consigli per i cittadini dal pollice verde

Avere un giardino di questi tempi è un vero lusso. La possibilità di trascorrere un po’ di tempo all’aria aperta in un momento storico segnato dall’isolamento domestico a causa dell’emergenza coronavirus, può essere infatti una vera e propria boccata d’ossigeno. Non a caso il giardinaggio sia una delle attività più amate da cittadini costretti alla quarantena. Riportiamo dunque di seguito norme e consigli per tutti coloro che sono dotati di pollice verde. 

I fiorai sono aperti

Anzitutto, fughiamo il dubbio più importante: i fiorai restano aperti. E a loro è consentita la vendita al dettaglio di piante, semi e fertilizzanti, come peraltro già avviene attraverso le strutture della Grande Distribuzione Organizzata (GDO), agrarie, aziende agricole e imprese florovivaistiche.  “Ovviamente – specifica Confcommercio – la vendita dovrà essere organizzata in modo tale da assicurare il puntuale rispetto delle norme sanitarie in vigore: meglio operare con mascherina e guanti, mantenendo con il cliente la dovuta distanza di sicurezza”. 

Fiori e piante da piantare in giardino, idee e consigli

Primavera è sinonimo di colore. E di fiori. Dunque non c’è che l’imbarazzo della scelta per decidere con quale pianta ornare il vostro giardino. Tra questi, uno dei più eleganti è senza dubbio la Calla. E’ uno dei fiori più amati dalle donne, per i suoi colori, ma anche per la sua unicità. E’ un fiore stravagante e appariscente, dal fogliame liscio. Si tratta di una pianta che è da piantare in zone in semi-ombra per non danneggiare le sue foglie. Altrettanto elegante il Gladiolo, caratterizzato da questo arancione-rosso, che riesce a svilupparsi meglio in terreni ricchi di materia organica e richiede un’ottima esposizione alla luce del Sole. Se si parla poi di eleganza, è impossibile dimenticare il Giglio, diventato famoso per essere un simbolo di potere di numerose casate italiane ed europee: ricchissima la varietà di colori, tra bianco, viola, giallo e rosa, ed è considera universalmente un bellissimo fiore, adatto per la crescita in vaso.

Quali fiori piantare per arricchire di colori il vostro giardino? Partiamo dalla Petunia. Il suo colore viola chiaro la rende unica insieme alla forma delle sue foglie. E’ utile per chi cerca un fiuore con fioritura abbondante e che si coltiva facilmente, l’importante è piantarla in un terreno ben drenato ed esporla per bene al sole. Altrettanto portatrici di buonumore sono le Fresie: tipico fiore da vaso, esposto a pieno sole, si tratta di una pianta erbacea perenne dall’ampia varietà di colori, in particolare rosa, rosso, arancione e blu, ma non solo. E’ facile da coltivare e non è necessaria un’eccessiva cura, infatti basta innaffiarla ogni 4-5 giorni. Valutate poi l’opzione del Lillà, un arbusto dal fogliame verde chiaro e tondeggiante e dai fiori caratteristici per la loro forma a stealla. Già dal nome si capisce che il colore di questi fiori è il lilla, che non solo li distingue, ma li caratterizza per esprimere ogni sua sfumatura, da quello più intenso a quello più tendente al bianco. 

Piante per condire i cibi (da coltivare anche in terrazza)

Passiamo adesso all’orto biologico fai da te. Tra le piante commestibili più tradizionali da coltivare, c’è senza dubbio il basilico, una pianta molto semplice da coltivare e da curare. Ha bisogno di molto sole e molta acqua, ma quando sarà carico di foglioline, potrete toglierle per condire insalate e aromatizzare i vostri piatti preferiti. Inoltre, cresce davvero a vista d’occhio, quindi ne avrete a volontà per tutto il periodo estivo. Tra le opzioni, poi, il peperoncino. Pianta originale dei paese caldi, tutte le varietà di peperoncino possono essere piantate anche in balcone. La differenza starà nel grado di piccantezza, dato che è il sole che la fa aumentare. Il consiglio è quello di non bagnarli molto e lasciarli all’esposizione solare il più possibile. 

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Sapevate che è possibile coltivare le zucchine anche in balcone? Ebbene sì: non è imprescindibile la presenza di un vero e proprio giardino. A differenza delle piantine più piccole, queste hanno bisogno di più spazio, quindi vi consigliamo di munirvi di vasi più grandi, come quelli rettangolari e larghi. 

Fonte : Today